Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Antonella Palmisano Vice Sindaco ed espondete del gruppo #PerOstuni si appella al buon senso di Poste Italiane: “Riaprire al più presto i due uffici postali chiusi dalla parentesi Covid-19”.

Il vicesindaco Antonella Palmisano insieme al suo gruppo #per Ostuni, prende posizione contro il perdurare della chiusura delle due succursali delle Poste Italiane, la Succ. n.3 di Via Tanzarella e la Succ. n.1 di Via Mazzini.

“Nonostante l’intervento del Sindaco Guglielmo Cavallo che ha sollecitato la riapertura delle due succursali, ad oggi nessuna risposta da Poste Italiane. Non si comprende la motivazione secondo la quale Poste Italiane abbia in via unilaterale e senza alcun confronto con l’amministrazione, arbitrariamente deciso di chiudere le due postazioni e, nonostante la ripresa di tutte le attività, continua, ancora oggi, a creare un disservizio alla città.

Le persone anziane, che maggiormente si recano in posta, perché meno informatizzate, stanno subendo notevoli disagi. File lunghissime presso le Poste Centrali e la succursale di Via Fogazzaro, con tempi di attesa che non possono essere più consentiti. È’ inconcepibile che le persone maggiormente da tutelare e con gravi difficoltà anche motorie siano state private di succursali più vicine alle proprie abitazioni e sottoposte allo stress per il disagio delle lunghe attese, fatte per strada e sotto al sole, per adempiere a qualche semplice operazione da fare allo sportello”.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Il Vice Sindaco anche come assessore ai servizi sociali e in difesa, principalmente dei diritti delle fasce deboli, chiede la riapertura delle due succursali nell’immediatezza visto anche l’inizio della stagione estiva ed il consequenziale moltiplicarsi della popolazione ostunese. Chiede pertanto che venga garantita l’efficienza di un servizio Poste Italiane considerando ormai ingiustificabile il perdurare di una situazione che danneggia la comunità e che non trova oggi alcun fondamento per continuare a far slittare la riapertura degli sportelli.

POTRESTI ESSERTI PERSO...