Marina di Ostuni
Marina di Ostuni
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Il comune di Ostuni sceglie la tecnologia per contrastare ed evitare possibili ed ulteriori contagi da Covid-19.

L’amministrazione del sindaco Guglielmo Cavallo, infatti, ha disposto l’acquisto di un’applicazione fornita dalla società da InnoPa s.r.l., start up innovativa vincitrice del progetto “Pin Regionale”. Tutte le spiagge del litorale saranno censite e rientreranno nel programma telematico che sarà messo a disposizione gratuitamente per turisti e fruitori della costa della Città Bianca. Un collegamento sarà installato anche nel sito ufficiale del comune di Ostuni, da dove poi gli utenti potranno scaricare l’applicazione.

La app sarà presente anche sul più utilizzato Play Store. Il fronte spiaggia è uno degli ambiti che preoccupa e non poco per il rischio di nuovi contagi da Coronavirus: da qui la volontà delle amministrazioni di mettere in campo, anche strumenti innovativi, per evitare ulteriori focolai, nel pieno della stagione turistica.

In ogni istante, collegandosi all’app dal proprio smartphone, sarà possibile individuare e valutare la presenza e le eventuali spiagge che presentano una forte affluenza. Questo avverrà anche attraverso le comunicazioni di un operatore che potrà utilizzare per i calcoli automatizzati delle persone in spiaggia anche immagini satellitari. Situazioni particolari che potranno essere anche ulteriormente approfondite sulla costa ostunese, grazie soprattutto al monitoraggio costante fornito dai gestori della App.

E così l’applicazione di InnoPa s.r.l permetterà agli utenti permetterà di visualizzare lo stato di affollamento istantaneo delle spiagge ma anche comunicare la propria presenza in una determinata località. Per le pubbliche amministrazioni, invece, l’obiettivo è quello di garantire una migliore gestione del litorale, inserendo dati di affollamento spiagge e comunicazioni sulle stesse (ordinanze, chiusure, informazioni particolari).

Questa particolare app, per un costo di poco superiore ai 6 mila euro per le casse comunali, consente di visualizzare e comunicare lo stato di affollamento del litorale, anche gli stabilimenti privati, ed è finalizzato ad un miglior controllo, ed a una più precisa informazione, attraverso un complesso sistema che individua le principali attività e situazioni. L’app sarà disponibile in cinque lingue: inglese, italiano, francese, tedesco e spagnolo.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Una misura di prevenzione di cui l’amministrazione della Città Bianca ha voluto fornirsi anche per eventualmente intervenire dovessero alcune spiagge, come è stato anche recentemente segnalato, rispettare poco e male le norme di distanziamento sociale previste dalle prescrizioni del Covid-19, ancora vigenti. Difficoltà nei controlli per evitare assembramenti sul litorale, che nelle prossime settimane potrebbero nel litorale ostunese vedere la presenza dei beneficiari del reddito di cittadinanza, dopo che il comune di Ostuni è stato tra i primi comuni ad approvare i Puc (progetti utili alla collettività).

Così come l’amministrazione ha disposto per tre delle spiagge pubbliche riconosciute tra le più affollate, (Costa Merlata, e le due del Pilone) il servizio di assistenza e salvataggio dei bagnanti: prevista la presenza di un bagnino per 10 ore. Tra gli adempimenti della società che gestirà questo servizio indispensabile è anche la presenza di un defibrillatore. Servizio che dovrà essere effettuato dalle 9 alle 19.

Cosi come emerge anche nella delibera questa attività è anche collegata all’app di cui il comune di Ostuni si è dotato.

POTRESTI ESSERTI PERSO...