Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Il dibattito si è aperto nelle ultime ore sul futuro di viale Pola.

Il futuro di Viale Pola al centro da giorni al centro di un dibattito tra operatori, associazioni di categoria e classe politica della Città Bianca. Assenza di parcheggi e arredo urbano in precarie condizioni le denunce dei negozianti.

«Mi sembra giusta la proposta di prepararsi ad un restyling di viale Pola che preveda il rifacimento ed allargamento dei marciapiedi, l’installazione di sedute e la riqualificazione del verde. Mi impegno – afferma l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Francioso – sin da subito a perseguire questo obiettivo prevedendo nel bilancio 2021 delle somme specifiche e facendo predisporre una bozza progettuale, attraverso un concorso di idee o con un progetto fatto dagli uffici, da condividere con la città». Anche la viabilità al centro del dibattito.

«Si valuti l’opportunità di riprendere un vecchio progetto già proposto del 2005: Viale Pola a senso unico, con un piccolo rondò, in Piazza Italia. In questa maniera si riuscirebbe ad allargare i marciapiedi, almeno fino a 3,8 metri ambo i lati, consentire parcheggi e permettere un passeggio in sicurezza anche per le fasce più deboli della società. Diminuirebbero così, anche, traffico e smog, ottimizzando la circolazione e riducendo l’inquinamento.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Aspetto non secondario della pianificazione un nuovo arredo urbano. Va cambiato il volto di Viale Pola: è un’esigenza ormai comune a tutte le attività. L’amministrazione punti ad un concorso di idee ascoltando le esigenze degli operatori commerciali di questa zona». Cosimo Lubes, presidente provinciale Fenailp e vicepresidente Nazionale della stessa associazione di categoria.

POTRESTI ESSERTI PERSO...