Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Il presidente Cea: «È l’effetto del Covid-19, i proprietari decidono di restare in Puglia. Il consorzio sta lavorando per far rispettare le prescrizioni sul distanziamento sociale»

È come aver scoperto una piccola “miniera” in casa (ovviamente per chi ce l’ha). Nella prima estate da Covid-19 – quella fatta di divieti e prescrizioni – si riscopre la tradizione: niente mete estere né visite alle capitali della cultura. Così la tendenza è restare in Puglia dove il mare non delude mai. Lo sanno bene i proprietari delle ville del residence Rosa Marina a Ostuni. Molti hanno scelto il relax formato domestico limitando l’offerta delle ville sul mercato dei fitti. Tutto è già sold out. «Ormai non ci sono più disponibilità – afferma Ninni Cea, presidente del Consorzio – perché la pandemia spinge i proprietari delle ville a restare in Puglia. Ma anche la richiesta è aumentata. Il mix ha determinato il blocco del mercato degli affitti in pochissimi giorni».

In realtà Rosa Marina conta circa 1.500 unità abitative e in seguito alla revoca dei provvedimenti del lockdown sono scoppiate le contrattazioni. «Per quello che so – prosegue Cea – la disponibilità è terminata già a metà maggio. Tutto si è concretizzato in pochissimo giorni. Gli anni scorsi l’andamento era più graduale, mentre in presenza della crisi sanitaria le persone si sono affrettate a chiudere le intese. Cosa faremo? Il consorzio è impegnato nell’organizzazione della vita del villaggio.

È necessario far rispettare le prescrizioni sul distanziamento sociale facendo affidamento anche sulla collaborazione dei proprietari. Stiamo assegnando gli ombrelloni e ci atterremo alle indicazioni che arriveranno dalla Capitaneria di Porto. Infine sarà confermato il programma delle attività che si terranno sempre rispettando le prescrizioni. L’unico passaggio da concludere è quello legato ai bambini. In questo caso le direttive saranno emanate il 15 giugno».

Le quotazioni di una villa media vanno dai 2-3 mila euro di giugno ai 4 mila di luglio per chiudere con 5-7 mila di agosto. Differente, invece, la situazione per le ville esclusive (vista sul mare e piscina) per cui si può pagare ad agosto anche mille euro al giorno. «Come sempre – afferma Massimo Cassano, commissario dell’Arpal ed ex sottosegretario al Lavoro – resterò tutta l’estate a Rosa Marina. Quest’anno, poi, la scelta è obbligata perché è necessario limitare gli spostamenti». «Anch’io – aggiunge Elbano de Nuccio, presidente dell’ordine dei commercialisti di Bari – trascorrerò il periodo estivo in villa. Riuscirò a sfruttarla di più? Vedremo. Gli impegni lavorativi sono tanti e spesso non c’è tempo per rilassarsi. L’importante, anche vista la pandemia, è restare in sicurezza».

Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne

Fonte Corriere del Mezzogiorno

 

POTRESTI ESSERTI PERSO...