Pubblicità
Farmacia Matarrese Promozione solari estate 2020 Ostuni
Pubblicità
Pubblicità

Nuovi lavori al Pessina di Ostuni. Gli interventi sono stati avviati nei giorni scorsi dall’impresa che si è aggiudicata l’appalto: “Vitale Francesco” di Ceglie Messapica.

Il progetto, che prevede una serie di interventi anche di efficentamento energetico, è stato realizzato con un co-finanziameno tra il comune di Ostuni ed il Miur tramite la regione Puglia. 460mila euro il totale.

Una riqualificazione dell’edificio che permetterà alla comunità studentesca di avere alcune importanti opere funzionali alle varie attività non solo didattiche, infatti ci sarà la revisione della facciata attraverso un’accurata pulizia della struttura muraria esterna nelle aree dove non si è intervenuti in precedenza.

La realizzazione di un ascensore interna, l’abbattimento definitivo delle barriere archittetoniche ed un intervento di efficentamento energetico con la sostituzione degli infissi in legno e la copertura tramite un “cappotto termico” in sughero nei due padiglioni.

«E’ una grande soddisfazione portare avanti questi interventi all’interno di questo importante edificio storico della nostra città. L’abbattimento delle barriere architettoniche era una delle priorità al fine di dare un adeguato servizio a tutti coloro i quali usufruiscono dell’edificio scolastico.

Così come -spiega l’assessore alle opere pubbliche Giuseppe Francioso – occorreva evitare definitivamente l’esposizione alle intemperie da parte dei bambini che frequentano le aule esterne nel momento in cui devono raggiungere il refettorio. L’ingegnere comunale Giovanni Spalluto ha redatto questo progetto che tra le altre cose permetterà quindi di unire internamente i due padiglioni con il refettorio».

Operai già al lavoro da qualche giorno, acquisendo e disponendo anche del protocollo Covid-19. «Va sottolineato il lavoro da parte dei tecnici del mio ufficio ad iniziare dall’architetto Pasqua Capriglia, fino al collaudatore -conclude Francioso-l’architetto Ilaria Pecoraro. L’obiettivo è garantire lavori nella massima sicurezza, e consentire la consegna dell’edificio riqualificato per l’avvio dell’anno scolastico».