Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Chiusura degli spazi al cimitero, la lettera aperta di Andrea Pinto.

In occasione della riapertura del cimitero Comunale, avvenuta in data 05 maggio u.s., lordinanza emessa dallAmministrazione Comunale nella persona del Sindaco concernente detta riapertura, prevedeva, in accordo con la vigente normativa, la sanificazione generale degli stabili cimiteriali, ivi compresi i gentilizi affidati alle Confraternite.

Oggi, da informazioni ed avvisi pubblicati da parte dei rispettivi Priori delle Confraternite, apprendiamo della decisione, presa in totale autonomia dalle stesse, di disporre chiusura del locali ad esse affidati, consentendone apertura per solo una settimana a mese.

Tale decisione pare sia scaturita dallimpossibilità delle Confraternite di sostenere gli onerosi costi previsti per la sanificazione a loro carico, con cadenza settimanale.

Echiaro come le Confraternite, pur rientrando nella categoria degli Enti Ecclesiastici riconosciuti, non possano operare o tantomeno agire in totale autonomia su questioni inerenti lerogazione di pubblici servizi. Einconcepibile da parte delle stesse tale manipolazione, non si possono apporre limitazioni, tantomeno se dettate da ragioni meramente economiche, a quello che è un vero e proprio diritto dei cittadini, diritto che viene chiaramente ed in maniera assolutamente immotivata sacrificato e leso. Se da un lato alle stesse Confraternite viene pacificamente riconosciuto un delicato ed importante ruolo di rilevanza sociale e religiosa, in particolare per gli aspetti concernenti i servizi cimiteriali, di converso le stesse dovrebbero farsi carico dei costi derivanti dallemergenza in atto, sì da poter garantire la fruizione degli spazi allutenza ed alla cittadinanza tutta.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

In virtù di tutto quanto innanzi esposto invito i Consigli Direttivi delle rispettive Confraternite a rivedere le posizioni assunte, affinchè si giunga ad una celere soluzione che non penalizzi gli utenti.

Laddove non vi sia tale auspicato intervento, il Sottoscritto, nella propria veste di Consigliere Comunale, sollecita ad un quanto mai opportuno ed immediato intervento lAmministrazione, nella persona del Sindaco e dellAssessore ai Servizi Cimiteriali, volto a risolvere tale incresciosa situazione creatasi, la quale è causa di una vera e propria interruzione di un servizio, garantendo così prontamente la riapertura degli spazi. Se necessario, dovrebbe la stessa Amministrazione intervenire con i processi di sanificazione, successivamente imputandone i costi ai vari affidatari ed evitando così allo stesso tempo che tale spiacevole disservizio colpisca non già i cittadini, i quali si ritroverebbero costretti a dover drasticamente ridurre le loro visite ai cari defunti, concentrandole in un breve arco temporale (SETTIMANA DI APERTURA DISPOSTA DALLE CONFRATERNITE) e provocando così rischiosi assembramenti, ma altresì i piccoli operatori commerciali presenti in loco, i quali risentirebbero economicamente, in maniera netta, del numero esiguo di giorni dapertura.

POTRESTI ESSERTI PERSO...