Andrea Toraldo (a sinistra) Guglielmo Cavallo (a destra)
Pubblicità
Farmacia Matarrese Promozione solari estate 2020 Ostuni
Pubblicità
Pubblicità

Nelle scorse ore la prima visita ufficiale a Palazzo S. Francesco del commissario dott. Andrea Toraldo, ad Ostuni, dove ha incontrato il sindaco Guglielmo Cavallo, che ha voluto formulare auguri di buon lavoro al nuovo vicequestore, anche in rappresentanza dell’intero territorio.

Andrea Toraldo è alla sua prima esperienza di ufficio territoriale dopo un percorso professionale, nonostante la giovane età, che lo ha visto impegnato nei reparti della Mobile a Torino e Bari. Toraldo succede a Gianni Albano, che ha diretto gli uffici di Polizia nella Città Bianca dal novembre 2015 al maggio del 2020. «Sono ben consapevole dell’impegno che comporta questa attività, che affronterò con il massimo impegno e con il supporto dei miei validi uomini».

Queste le prime dichiarazioni del commissario di Polizia, che seguono l’incontro con Guglielmo Cavallo. «Come ho avuto modo di dire già al sindaco da parte nostra ci sarà sempre una massima collaborazione e condivisione con l’obiettivo di fare una “Rete” comune per raggiungere i risultati. Vogliamo fare la nostra parte in questa rete di attori istituzionali del territorio -prosegue il neo commissario- a noi compete la “fetta” di lavoro maggiore, più gravosa, ma siamo pronti. Uniti alla collaborazione dell’amministrazione comunale e delle altre forze dell’ordine si potrà offrire un’importante risposta».

Nel suo breve intervento Andrea Toraldo pone l’accento sull’importanza della “cittadinanza attiva”. «Ritengo questo aspetto fondamentale: la comunità va resa partecipe, dove possibile, stimolandone la collaborazione, la vicinanza alle istituzioni, anche in prospettiva di un’ottica di prevenzione e sicurezza». Obiettivi che dovranno integrarsi con quello che il neo commissario ritiene come uno degli elementi cardini: la legalità. «E’ davvero necessario portare avanti questo valore della “Cultura della legalità”, anche inserendoci in determinati progetti già avviati con il mondo civile, dell’associazionismo e l’intera Istituzione scuola, altro ambito- continua Toraldo- di assoluta importanza».

Nelle prossime ore continueranno gli incontri istituzionali per il neo commissario di Ostuni anche con le altre autorità presenti sull’intero territorio della provincia di Brindisi, con la giurisdizione degli uffici della Città Bianca che si allarga anche in altri centri e comuni limitrofi ad Ostuni. «La legalità deve essere non soltanto un enunciato teorico, ma un principio che va attuato giorno per giorno. Ed abbiamo modo di praticarla tutti a partire dalle nostre singole scelte e azioni. Tutti noi aldilà dell’appartenenza al ruolo che rappresentiamo, come singoli cittadini abbiamola possibilità di mostrare e manifestare la nostra adesione o meno a questo principio della legalità: non rispettare questo elemento è una nostra scelta. Lavoreremo affinchè la cittadinanza possa avere in mente non solo l’ambito repressivo, che si pone in una fase successiva, ma vorremo puntare sull’aspetto preventivo, con tutto ciò che ne concerne – conclude il neo commissario di Ostuni – partendo proprio dalla cultura della legalità».