Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Test tutti negativi al personale: si riducono, almeno in questa fase, i rischi di contagio all’interno della casa di riposo “Il Focolare” di Ostuni.

Nelle scorse ore sono giunti gli esiti dei tamponi ai dipendenti della struttura: nessuno, dei poco più di 40 lavoratori, ha contratto il Covid-19.  Cauto ottimismo nel centro anche per l’immediato futuro e soprattutto per la salute degli anziani che risiedono. Gli esami della scorsa settimana hanno infatti accertato, che l’unica dipendente positiva al Coronavirus, una cuoca, è un caso isolato, e quindi non riconducibile ad una presunta infezione all’interno del “Focolare”.

Tesi questa avvalorata anche da un altro elemento: un possibile collegamento familiare tra la donna ed un’altra persona positiva al Covid-19 che lavora all’interno del villaggio Sos. Resta, anche un’altra circostanza di questa vicenda: tutti coloro i quali hanno contratto l’infezione tra le due strutture non sono in situazioni di salute gravi, compresa la bambina di 7 anni del Sos.

Nessuno, intanto, tra operatori ed utenti della casa di riposo al momento manifesta sintomi da Covid-19. Due le circostanze che lascerebbero ipotizzare un rischio ridotto di contagi in questa fase: la persona risultata positiva era assente da lavoro da sette giorni. La scorsa settimana, poi, tre utenti della struttura, sottoposti ad altri accertamenti clinici hanno eseguito il tampone, che è risultato negativo in tutti i casi. Una situazione, però, che continuerà ad essere monitorata quotidianamente da parte dei vertici sanitari e dei responsabili della struttura, in riferimento al fatto che l’utenza è prettamente anziana. Così come previsto per le case di riposo, poi, sono stati effettuati i test rapidi sierologici al gruppo di ospiti più anziano: anche in questo caso non sono comparse tracce di positività al Coronavirus.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne

Le autorità sanitarie a più livelli, hanno comunque sottolineato che resta il tampone l’unico test clinico che può accertare la reale presenza dell’infezione, pur confermando un’affidabilità abbastanza elevata dei dispositivi per gli accertamenti acquistabili in farmacia.
Da tempo, comunque, era in atto all’interno del centro un isolamento volontario con la chiusura alle visite esterne, per evitare ogni possibile situazione di contagio. Così come fa da settimane i dispositivi di protezione individuale, sono stati utilizzati all’interno della struttura.

Il responsabile, poi, Don Franco Blasi, in attesa dei tamponi, aveva messo a disposizione dei dipendenti, un’altra struttura a disposizione della Fondazione Madonna Pellegrina, per evitare possibili contagi anche con le famiglie. L’esito dei test, con i tamponi negativi, ha permesso il ritorno alla quotidianità per i lavoratori, sempre, però, con la guardia alta per evitare nuove possibili contagi. «Un grazie particolare ai familiari che come in una grande famiglia hanno abbracciato la struttura e la sostengono con il loro affetto. Ringrazio anche coloro i quali hanno sanificato la nostra struttura: Maurizio Bari e Piero Fumarola. Il sindaco di Ostuni, Guglielmo Cavallo, e la Asl di Brindisi ogni giorno chiamano per sincerarsi. Insomma – ha affermato Don Franco Blasi nei giorni scorsi – un abbraccio che mi ha fatto sentire il calore di una grande comunità».

POTRESTI ESSERTI PERSO...