Pubblicità
Farmacia Matarrese Promozione solari estate 2020 Ostuni
Pubblicità
Pubblicità

L’imprenditore Orlandino ed i suoi famigliari hanno donato al reparto di pneumologia dell’ospedale di Ostuni un ventilatore polmonare.

L’azienda casearia ostunese Biancaostuni – Masi ha donato questa mattina nelle mani del dott. Pierluigi Bracciale, primario del reparto di pneumologia dell’Ospedale Civile di Ostuni e del dott. Antonio Castagnaro vice primario dello stesso reparto un ventilatore polmonare. Alla consegna ha partecipato anche il presidente dell’Associazione Amici del Cuore e tecnico di radiologia Angelo Brescia. Questo strumento prezioso servirà a sostenere in questo momento tutte le persone che purtroppo sono state colpite dal Covid19 e da malattie polmonari, che si trovano nel reparto di pneumologia del nosocomio di Ostuni.

Alla consegna che si è svolta questa mattina ha partecipato il proprietario dell’azienda ostunese Gianni Orlandino. Dopo la consegna la famiglia Orlandino ci ha rilasciato un pensiero da affidare alla comunità, le parole di Gianni Orlandino e di Cinzia Masi, figlia di Alfonso e Maria Masi storico imprenditore della nostra Città Bianca sono: “Donare senza Paura”.

“Donare senza Paura”.

“Le Persone dimenticheranno quello che hai detto,

non ricorderanno quello che hai fatto,

ma non scorderanno mai come le hai fatte sentire”.

Maya Angelou.

Salve Amici,

Siamo Gianni Orlandino e Cinzia Masi, coniugi, imprenditori e titolari della Azienda Casearia Bianca Ostuni e abbiamo deciso di donare 1 respiratore all’Ospedale di Ostuni per i Pazienti del reparto di Terapia intensiva.

 I ventilatori sono gli unici macchinari medici in grado di salvare le persone colpite da Covid19 nelle forme più gravi. 

Siamo coscienti che stiamo vivendo tutti una situazione non ottimale, anche sul piano economico, vista la gravità di quanto sta accadendo, riteniamo sia giusto dare un concreto apporto strutturale al nostro territorio per contrastare le conseguenze che derivano dalla diffusione del virus.

Auguriamo che questo nostro gesto, condiviso da mio suocero, Dino Masi, persona empatica, cordiale e generosa sempre a disposizione del prossimo con opere di volontariato, possa essere un segnale per contribuire a migliorare il nostro Ospedale di Ostuni.

Come Maya Angelou desideriamo agire praticamente e concretamente con la donazione e fare sentire meglio le persone che saranno costrette a combattere e fronteggiare il Virus”. #DonaresenzaPaura