Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Venerdì 13 dicembre, ore 18.30, sala convegni dell’Istituto Alberghiero “Sandro Pertini” di Brindisi.

Venerdì 13 dicembre 2019 alle ore 18.30 presso sala convegni dell’Istituto Alberghiero Sandro Pertini di Brindisi, si terrà la presentazione del Progetto “Il Mare che Vorrei” nell’ambito dell’Intervento 5.3 “Informazione e sensibilizzazione della comunità locale e degli operatori ittici sul paesaggio marino e costiero” del Piano di Azione Locale dell’Alto Salento 2020, Misura 4.63 – Attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo Programma Operativo FEAMP 2014/2020.

Dopo i saluti del Dirigente dell’Istituto Alberghiero Sandro “Pertini di Brindisi” Prof. Antonio Micia, del Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi e del Presidente del GAL Alto Salento 2020 Gianfranco Coppola, sarà illustrato il progetto da parte della coordinatrice Rosanna Panebianco e dal Direttore del GAL Gianfranco Ciola. Ad illustrare l’attività dello Jonian Dolphin Conservation ci sarà Carmelo Fanizza. Chiuderà i lavori il Dirigente del Servizio Programma FEAMP della Regione Puglia Aldo Di Mola.

“Il Mare che vorrei” è un progetto finalizzato a migliorare la qualità dell’ambiente marino e costiero, attraverso un’attività di sensibilizzazione ed educazione ambientale rivolta alle istituzioni, ai cittadini, ai turisti, ai pescatori e alla comunità locale attraverso la diffusione di pratiche di pesca sostenibile. Con il progetto del GAL s’intende promuovere un cambiamento nei comportamenti sia a livello individuale che collettivo al fine di prevenire comportamenti dannosi per le specie ittiche e per gli habitat naturali che li ospitano.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Il progetto prevede campagne informative lungo la costa e incontri tematici con gli studenti delle scuole primarie dell’Alto Salento tenuti da biologi marini e pescatori locali per conoscere gli ambienti marini e costieri dell’Alto Salento coniugando l’informazione con l’educazione ambientale, con “attività esperenziali sul campo”. Le scuole saranno coinvolte con il Concorso “Il Mare che vorrei” per la realizzazione di elaborati audio-video, come approfondimento dei temi trattati durante gli incontri in aula o le visite in campo. Alle classi vincitrici sarà attribuito come premio, una visita studio presso lo Jonian Dolphin Conservation di Taranto. Le cene con il pescatore sono, invece, delle esperienze degustative a base di pesce povero per promuovere il consumo delle risorse ittiche locali, come alimento fondamentale della dieta mediterranea.

A seguire, alle ore 20.30, presso la sala ricevimenti dell’Istituto Alberghiero si terrà l’evento “A cena con il pescatore”, l’ultimo degli appuntamenti gastronomici che il GAL Alto Salento 2020 ha organizzato grazie alle intese e ai buoni intenti intercorsi tra il Dirigente Prof. Antonio Micia, alcuni attenti docenti e il GAL Alto Salento 2020. Nel corso della serata sarà presentato il menù a base di pesce “povero” ideato dai docenti e studenti, nutrizionisti e pescatori locali per oltre 150 commensali. A illustrare il menù ci saranno biologi marini, nutrizionisti e pescatori dell’Area Marina Protetta di Torre Guaceto. La prof.ssa Patrizia Miano, del Club Unesco di Brindisi, illustrerà le specie di pesce povero e modi di dire legati al mare con i termini dialettali brindisini. Per informazioni info@galaltosalento2020.it

POTRESTI ESSERTI PERSO...