Per il terzo anno consecutivo, il miele dell’azienda ostunese “Apicoltura Alveare Bianco” è tra i migliori d’Italia.

Il Concorso Nazionale “Grandi Mieli d’Italia – Tre Gocce d’Oro” è il più importante concorso per mieli italiani, patrocinato anche dal MIPAAFT (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo).

I mieli che vi partecipano, quest’anno 1011 prodotti da 440 apicoltori italiani, vengono sottoposti ad analisi fisico-chimiche e melissopalinologiche per verificare la corrispondenza botanica e ad analisi sensoriali. Apicoltura Alveare Bianco è stata inserita nella guida “Grandi Mieli d’Italia”, che segnala i migliori mieli italiani, in seguito alla premiazione del miele di castagno con due gocce d’oro e dei mieli millefiori e di coriandolo con una goccia d’oro.

Per Maria Donnaloia e la sua famiglia questa è la giusta ricompensa dopo un anno di duro lavoro, che ha sempre come obiettivo quello di garantire il benessere delle api e di produrre mieli di eccellente qualità. Quello dell’apicoltore è un lavoro di passione, amore per la natura e sacrifici in cui si seguono i ritmi delle api e delle stagioni e il cui prodotto più importante non è il miele bensì l’impollinazione.

L’azienda ostunese pratica il nomadismo, ovvero sposta gli alveari su fioriture particolari (agrumi, sulla, coriandolo, castagno, ecc.) tra Puglia e Basilicata, ovviando così alla carenza di fioriture che purtroppo quest’anno nel territorio ostunese è cominciata già dalla primavera a causa dell’emergenza Xylella.

POTRESTI ESSERTI PERSO: