Al via attività di prevenzione ambientale nel Parco delle Dune costiere per prevenire bivacchi e criticità.

Sarà ripetuta questa sera – mercoledì 14 agosto 2019 – una attività coordinata di informazione ed anche di prevenzione per evitare i bivacchi notturni lungo le spiagge e le aree retrodunali del Parco delle Dune costiere. Tale attività è stata già realizzata nei giorni scorsi.

Si tratta di una attività per scongiurare il “bivacco selvaggio” lungo le spiagge e la sosta vietata lungo le arterie che conducono all’area protette, fortemente voluta dal Parco delle Dune costiere, presieduto dall’on. Enzo Lavarra e diretto da Angela Milone, che sarà realizzata dai collaboratori del Parco e dai volontari delle associazioni di volontariato di Protezione Civile “Cb Quadrifoglio” di Montalbano e “SerOstuni” di Ostuni, in sinergia con le forze dell’ordine. Su sollecitazione del Parco alla Prefettura di Brindisi, infatti, anche le forze dell’ordine effettueranno controlli specifici in materia.

“Ringrazio la Prefettura di Brindisi, nella persona del viceprefetto vicario, dott.ssa Erminia Cicoria – dichiara il presidente del Parco, on. Enzo Lavarra -, per aver accolto, ancora una volta, le nostre sollecitazioni per svolgere attività preventiva e repressiva, qualora necessaria, per garantire il rispetto delle norme in materia a tutela degli habitat e delle bellezze naturali e paesaggistiche del Parco. Come ringrazio anche il Questore di Brindisi, dott. Ferdinando Rossi per aver emanato apposite direttive alle forze dell’ordine”.

L’attività informativa sarà svolta dai volontari di Protezione civile e dai collaboratori del Parco, mentre l’attività preventiva e repressiva sarà affidata ai Carabinieri Forestali e alle altre forze dell’ordine, compresa la Polizia locale di Fasano e Ostuni, che interverranno lungo le spiagge e sulle strade che conducono a queste lungo la litoranea da Torre Canne a Pilone di Ostuni.

POTRESTI ESSERTI PERSO: