Il coordinamento del Forum della Società Civile di Ostuni scrive all’amministrazione comunale, ecco le loro richieste.

Il Coordinamento del Forum della Società Civile ha preso atto positivamente del risultato elettorale e della nomina del nuovo Consiglio Comunale e della nuova Amministrazione Comunale; augura ai nuovi eletti i migliori risultati per lo sviluppo sociale, culturale ed economico della Città di Ostuni.

Il Coordinamento del Forum ha analizzato i diversi problemi che caratterizzano l’Estate 2019 e che attendono risposte rapide per garantire la migliore accoglienza dei turisti e per assicurare ai cittadini il funzionamento dei servizi essenziali dal traffico alla pulizia e alla sistemazione delle strade, dall’accesso libero al mare alla pulizia delle spiagge, dalla raccolta differenziata dei rifiuti all’assistenza dei bambini e degli

Il Coordinamento del Forum ritiene importante l’approvazione del Regolamento per l’occupazione del suolo pubblico(dehors) Delibera del Commissario Straordinario N° 87 del 9/5/2019; oggi si tratta di farlo rispettare e di garantire una gestione dello spazio pubblico attenta al decoro e alla bellezza della Città e ai bisogni dei cittadini.

Bisogna operare, inoltre, per assicurare Parcheggi Pubblici sulla costa e in Città, evitando il caos che si verifica in Ostuni durante la movida del Venerdì e del Sabato sera e l’assalto al mare con il rischio dell’intasamento delle strade e danni gravi alla macchia mediterranea. Va garantito ai cittadini di Ostuni e ai turisti l’accesso libero su tutto il litorale ( spiagge e scogliere) con varchi ogni 150 metri, come previsto dalla Legge Regionale N°17 del 2015 all’art. 1-punto 4 e all’ art. 10 comma 5 e dalla 0rdinanza Balneare 2019 della Regione Puglia all’art. 1,punto 8 lettera e) e all’art. 4 –punto 8.

In caso di impedimento all’accesso libero vanno revocate le concessioni a norma dell’art. 10 comma 1 e dell’art. 14 comma 15 della legge regionale 17/2015 e dell’art. 4 punto 8 dell’Ordinanza balneare Puglia 2019. Vanno superati i muri delle lottizzazioni , ricordando gli obblighi derivanti dalle Convenzioni sottoscritte e va riaperta la strada del Procaccia su tutto il litorale. E’ urgente approvare il Piano Comunale delle Coste e il Progetto per il finanziamento del Dragaggio del Porto.

Il Coordinamento del Forum ritiene prioritario, per la difesa della salute e del riposo dei cittadini e dei turisti, evitare l’inquinamento sonoro sia sulla costa che in Città, con controlli del rispetto della normativa e con la riduzione degli orari di esposizione. Va assicurata, anche, la sicurezza degli abitanti e dei turisti del Centro Storico nelle ore di chiusura al traffico con un attento controllo dei mezzi in circolazione, come gli Ape-calessino, e il rispetto della normativa della ZTL (zona a traffico limitato). Si ricorda che a norma dell’art. 4 del Disciplinare per il servizio di noleggio con conducente, allegato alla Delibera di Giunta Comunale N° 69/2018, nel Centro Storico possono circolare solo Ape –Calessino a trazione elettrica per l’operazione di carico e scarico bagagli presso le strutture alberghiere.

Molti servizi vanno migliorati, potenziati e istituiti: dalla pulizia delle strade all’apertura dei bagni pubblici, dalla cura del verde pubblico al taglio dell’erba dei marciapiedi, dalla pulizia delle spiagge alla segnaletica stradale, dai collegamenti bus con le spiagge della marina ai collegamenti con l’Aeroporto di Brindisi e i Comuni vicini, dall’arredo con sedili nelle piazze S.Oronzo e Libertà al Calendario delle manifestazioni programmate.

La tassa di soggiorno, oltre a finanziare le manifestazioni estive, deve essere utilizzata per il potenziamento dei servizi esistenti e per la realizzazione dei nuovi; va estesa la lotta alla evasione del tributo che oggi riguarda centinaia di case alloggio-turisti. Non è giusto fare ricadere su tutti i cittadini i costi maggiori dei servizi. Serve un maggiore controllo del vasto territorio della Città di Ostuni e delle diverse attività; è necessario e urgente il potenziamento della PoliziaLocale con le assunzioni dei 15 vigili estivi a contratto determinato, come si è fatto sino al 2016.

L’Industria Turistica è una risorsa fondamentale per lo sviluppo economico e sociale della Città, serve una gestione che armonizzi i diversi interessi e tuteli l’interesse collettivo e generale. Non è corretto permettere ai soliti furbi una gestione speculativa del Turismo che occupa abusivamente, inquina, sporca e deturpa; privatizza gli utili e scarica i costi sulla collettività, impedisce la soluzione dei problemi e si autopromuove indisturbata.

L’Industria Turistica, che guarda al futuro, valorizza e tutela le ricchezze umane, storiche, naturali e ambientali della Città, rispetta le regole, tutela il lavoro e i giovani e collabora con le strutture pubbliche. La sfida si vince sul piano della qualità dei servizi e delle strutture di accoglienza. Ostuni, la Città Bianca con il suo Centro Storico, la sua Marina e le sue Contrade ricche di Ville, Trulli e Masserie e le sue Emergenze Storiche e Culturali può vincere la sfida e continuare a proporsi come Città accogliente, aperta, solidale e civile.

Il Coordinamento del Forum chiede alla S.V. un incontro con la nuova Amministrazione Comunale per discutere i problemi dell’Estate 2019.

POTRESTI ESSERTI PERSO: