Dopo quanto accaduto nel pomeriggio di oggi, abbiamo ascoltato Michele Conenna meteorologo ostunese.

Una tromba d’aria marina ha assediato per diversi minuti la costa adriatica del nord brindisino, causando diversi danni nei lidi e nelle frazioni marine da Fasano a Carovigno. Tanta paura tra i turisti e i bagnati oltre che per gli esercenti che hanno lungo la costa i loro esercizi commerciali.

Ora dopo le tempesta ci si aspetta la quiete, abbiamo chiesto al nostro amico e meteorologo Michele Conenna cosa accadrà nelle prossime ore.

“Una situazione di allerta quella lanciata per il pomeriggio di oggi. Un flusso più fresco di origine Nord Europa è scivolato lungo l’Adriatico interessando tutte le regioni. In particolare modo le nostre dove dal pomeriggio di oggi si sono abbattuti autentici nubifragi con raffiche di vento fino a 80 km/h. A far paura è stata la grandine che ha raggiunto anche i 3/4 cm nell’agro di Ostuni.

Come prospettato da giorni si è verificata una situazione davvero esplosiva è rara. Al suolo avevamo tassi di umidità altissimi, fino a 70%. Un vero e proprio clima tropicale. Nel momento in cui gli spifferi più freschi hanno raggiunto le nostre regioni si sono sviluppati fenomeni violenti. Il maltempo dovrebbe durare ancora qualche ora, ma da domani spazio al sole anche se il vento sarà molto forte di Maestrale.

Dopo il crollo registrato oggi, i valori, continueranno a scendere con massime che non dovrebbero superare i 27/28 gradi. Altro maltempo è in vista per la prossima settimana. Ne riparleremo”.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.