Sono iniziati i collegamenti STP per le marine di Ostuni fino al 17 settembre. Per gli altri comuni le corse inizieranno il 1° luglio e termineranno il 31 agosto. L’azienda dei trasporti pubblici comunica che sono disponibili anche abbonamenti settimanali e mensili.

Partenza alla grande per il comune di Ostuni, e per quello di Brindisi, che già dal 13 giugno ha avviato le corse urbane ed extraurbane effettuate dalla Stp (Società di trasporti pubblici) per permettere ai turisti, e non solo, di raggiungere il Valtur villaggio, Camping Torre Pozzelle, Cala dei Ginepri, Masseria Santa Lucia, Costa Merlata, Gorgognolo, Hotel La baia del re, Villanova, Diana Marina, Monticelli, Rosa Marina e Pilone.

La Città bianca è invasa dagli stranieri già dal mese di aprile, motivo per il quale l’amministrazione comunale ha avviato la prima pulizia straordinaria delle spiagge il 15 maggio, mentre il primo giugno è stata effettuata l’ordinaria.

Il costo dei biglietti, anche quest’anno, ha tariffe che oscillano tra i 90 centesimi della corsa semplice urbana, 1,10 per quella extraurbana, 1,50 euro per il biglietto richiesto a bordo e il costo di un euro per quello stampato dalla macchinetta.

Partiranno, invece, il 1° luglio i servizi stagionali per le zone balneari degli altri comuni, e dureranno fino al 31 agosto. Gli spiaggianti avranno la possibilità di munirsi di abbonamenti settimanali e mensili dei quali, fa notare la società, al 90% i prezzi resteranno quelli degli anni passati.

L’azienda di trasporto pubblico ha rinnovato le corse da Brindisi (e ritorno) per Torre Canne, Pilone/Rosa Marina, Villanova/Costa Merlata, Torre Santa Sabina, Specchiolla, Tuturano, Torre San Gennaro, Lendinuso, Casalabate e Torre Rinalda.

Da Cisternino e Casalini partiranno le linee per Caranna, Pilone e Torre Canne.

La città di Ceglie Messapica resta collegata a Torre Canne, Villanova e Rosa Marina.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito ufficiale a questo link

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.