Lunedì 27 maggio alle ore 18:00 presso le Scuole Pie, in via Tarantini a Brindisi, sì vivrà un importante momento per il sostegno del lavoro giovanile nel nostro territorio. Arcidiocesi e Banca di credito cooperativo di Ostuni firmeranno, infatti, la convenzione che darà avvio ad un “Progetto di microcredito a sostegno dell’imprenditoria giovanile”.

L’importante accordo nasce all’interno del progetto Policoro, opera nata in seno all’Ufficio nazionale per i problemi sociali del lavoro della Conferenza Episcopale Italiana, che promuove risposte concrete al problema della disoccupazione giovanile.

Il progetto Policoro è una realtà presente già da alcuni anni anche all’interno della Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni ed ha proprio nelle Scuole Pie, a pochi passi dalla Basilica cattedrale, la sua sede operativa.

A siglare l’accordo che permetterà a giovani volenterosi di avere gli strumenti necessari ad avviare una propria impresa ci saranno Sua Eccellenza mons. Domenico Caliandro, arcivescovo di Brindisi-Ostuni, e il dottor Francesco Zaccaria, presidente della BCC di Ostuni.

Un risultato raggiunto grazie alla coesa rete di realtà sociali, che compongono Il progetto Policoro nella nostra diocesi quali le locali sezioni di Confindustria, Coldiretti, Cisl, Confcooperative, Cna, Acli, Confagricoltura, MCL, Libera, Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili, MLAC, Salesiani per il sociale, Federazione maestri del lavoro.

La convenzione, che resterà in essere per tre anni, prevede che tutti quei soggetti non finanziabili dal credito ordinario che abbiano compiuto con “Policoro” un percorso di accompagnamento alla creazione di impresa o al consolidamento di imprese già esistenti possano essere accompagnati da BCC di Ostuni verso l’accesso al credito. La diocesi, per il tramite delle animatrici di comunità impegnate nel progetto Policoro, assicura la formazione all’analisi dei bisogni e alla cultura d’impresa dei giovani candidati.
Dal suo canto la Banca di credito cooperativo si impegna a prevedere strumenti specifici per lo scopo oltre al fondo di garanzia che l’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni ha dedicato al progetto.
Obiettivo finale di Arcidiocesi ed Istituto di credito ostunese è quello di dare un concreto contributo alla “necessità di un radicale cambiamento di mentalità e cultura che porti il giovane ad attivare le sue potenzialità in un’ottica di imprenditorialità personale“.

Maggiori e dettagliate informazioni circa le pratiche necessarie, la platea dei beneficiari e le modalità per accedere al percorso verranno fornite a margine dell’appuntamento di lunedì 27. All’incontro sono invitati gli operatori dell’informazione.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.