Si intitola:”Europa: valori del passato e sfide del futuro” l’incontro di riflessione organizzato per venerdì 3 maggio alle 18 nella Chiesa del Carmine di Ostuni dal Rotary Club Ostuni-Valle d’Itria-Rosa Marina, dal MEIC (Movimento Ecclesiale di impegno culturale) di Ostuni e dall’AEDE (Associazione Europea degli Insegnanti).

L’AEDE, dal 1956, svolge attività per unire tutti gli insegnanti desiderosi di contribuire alla realizzazione di una Unione Politica dell’Europa a carattere federale; adeguare la preparazione professionale e l’azione didattica all’unificazione federale europea; approfondire nel mondo dell’educazione la conoscenza di tutti i meccanismi della costruzione europea nel settore politico, economico, sociale e culturale, per suscitare dei comportamenti europei comuni e favorire una presa di coscienza dei punti comuni della cultura europea.

Questa riflessione è tanto più importante, anche in vista del voto del 26 maggio per il Parlamento Europeo, in un’epoca in cui l’esistenza stessa delle istituzioni europee, ed il loro ruolo, sono messe in discussione da chi vuole diffondere l’opinione del tutto errata, quando non in malafede, che l’integrazione europea sia solo un rigido sistema di regole burocratiche ed economiche che soffoca le politiche nazionali, dimenticando gli enormi benefici in termini di pace, libertà e sviluppo che sono venuti dall’Europa negli ultimi sessant’anni.

Dopo i saluti di Roberta Bono (presidente del Rotary Club Ostuni Valle d’Itria Rosa Marina) e di Michele Sgura (presidente del gruppo MEIC) parlerà Silvano Marseglia, presidente europeo dell’AEDE e per molti anni Dirigente scolastico ad Ostuni, di cui è cittadino onorario.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.