Mercoledì 17 aprile 2019 alle ore 16,30 si è svolta l’Assemblea del Forum, richiesta dal vice commissario dott. Vincenzo Calignano, per discutere sul tema “Un’ Emozione chiamata Libro”.

Il dott. Vincenzo Calignano ha annunciato la decisione di confermare lo svolgimento della Rassegna “Un’emozione chiamata libro”, anche per questo anno 2019. Siamo alla 25 edizione. Ha comunicato di aver affidato l’incarico di Direttore Scientifico della Rassegna al dott. Luca Nolasco dell’Università del Salento.

Il dott. Nolasco ha annunciato di voler abbinare alla presentazione di libri anche dei concerti musicali e di avere ottenuto la disponibilità di Umberto Galimberti e, per la parte musicale, del “Progetto Seme” di Giulio Casale (Interprete del teatro-canzone di Giorgio Gaber nell’ottantesimo anniversario della nascita dello stesso Gaber) e del duo violoncello e voce Redi Hasa e Maria Mazzotta.

Tra gli altri contatti annunciati, anche quello con Stefano Benni e con Massimo Donà, autore del libro “La filosofia dei Beatles”. Gli incontri si svolgeranno, nei mesi di luglio e agosto, nel Chiostro di Palazzo San Francesco. Le associazioni presenti hanno apprezzato la disponibilità del dott. Calignano e del dott. Nolasco al dialogo e al confronto per trovare le migliori soluzioni alla rassegna 2019. Sono state ritenute interessanti le prime proposte avanzate. Nel dibattito sono intervenuti Teresa Lococciolo, Paola Cerasino, Ferdinando Sallustio, Antonietta Leuzzi, Osvaldo Ippolito ed Enrico Ciola.

Il dott. Luca Nolasco si è dichiarato apertissimo a qualunque sinergia con le proposte provenienti dalle associazioni e dalle scuole. Ogni proposta va inviata in tempi brevi alla sua mail: lucanolasco17@gmail.com. All’incontro ha partecipato la dott.ssa Maria Rita Coluccia, vice commissario vicario del Comune di Ostuni. Il Presidente del Forum Cappetta ha chiesto ai Commissari presenti un nuovo incontro per discutere gli interventi per la imminente Estate 2019.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.