L’avvocato ostunese Fabrizio Putignano, difensore della donna truffata, ringrazia tutto lo staff del Commissariato di Ostuni capitanato dal dott. Gianni Albano.

Di seguito la lettera inviata alla nostra redazione

In relazione alla notizia apparsa su questa testata giornalistica relativa al presunto raggiro di cui sarebbe stato oggetto un anziano pensionato ostunese da parte di alcuni soggetti di nazionalità rumena attualmente denunciati a piede libero, quale avvocato incaricato dalla famiglia di seguire la vicenda, intervengo anche in nome del mio assistito e della famiglia per esprimere il nostro più vivo ringraziamento nei confronti delle forze dell’ordine ed in particolare del Commissariato di Ostuni e del suo dirigente Dott. Gianni Albano per la professionalità, solerzia e disponibilità ottenuta durante lo svolgimento delle indagini.

Purtroppo sono stato incaricato di seguire la vicenda quando ormai il danno nei confronti del mio assistito era stato già compiuto, in quanto i suoi familiari più stretti, non residenti in Ostuni, hanno avuto contezza solo tardivamente della circostanza che tutti i risparmi faticosamente accumulati dal pensionato in una vita di lavoro fossero già volatilizzati e che fosse anche in procinto di alienare un immobile in sua proprietà.

Peraltro, la preoccupazione risultava aggravata dal fatto che la vittima convive ed accudisce due sorelle gravemente invalide, di tal che il danno complessivamente arrecato alla famiglia appariva di estrema gravità.

Acquisita la consapevolezza del problema ho immediatamente investito del caso il Commissariato di Ostuni, trovando subito la piena disponibilità del Dott. Albano e dello staff tutto ad individuare i responsabili dell’accaduto e, soprattutto, bloccare ulteriori danni alla vittima.

Lo svolgimento delle indagini ha visto il personale e pieno impegno del Dirigente, al quale ho offerto anche la mia limitata collaborazione, che in tempi ristrettissimi, e senza risparmiare risorse e disponibilità di tempo, è riuscito ad organizzare le ricerche ed individuare i presunti responsabili, dei quali non era a noi possibile conoscere neppure le generalità corrette.

Ad oggi speriamo di aver contribuito ad eliminare un grave pericolo per la collettività cittadina, stante l’estrema debolezza psicologica delle vittime di questo tipo di reati, purtroppo troppo spesso soli e privi di riferimenti sociali e di aggregazione idonei a preservarne l’incolumità.

La presenza e l’efficacia del presidio di legalità costituito dalle forze dell’ordine soprattutto nella persona di chi, come il Dott.Albano, ha dimostrato di avere davvero a cuore le sorti dei nostri concittadini, ci infonde speranza e fiducia a che questa grave piaga possa essere definitivamente debellata dalla nostra città.

A nome della famiglia e mio personale, dunque, rinnoviamo i ringraziamenti alle forze dell’ordine per i risultati ottenuti affinchè sia riconosciuto pubblicamente l’impegno e la capacità investigativa dimostrata.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.