Il forum della Società Civile ha incontrato il Sub Commissario Prefettizio dott. Vincenzo Calignano ed il Dirigente del Settore Finanziario dott. Francesco Convertini per discutere del bilancio.

Martedì 26 marzo 2019, l’Assemblea del Forum della Società Civile, a norma dell’articolo 27 dello Statuto Comunale e dell’articolo 5 comma 10 del Regolamento per le Forme di Partecipazione Popolare, si è incontrata con il Sub Commissario Prefettizio dott. Vincenzo Calignano ed il Dirigente del Settore Finanziario dott. Francesco Convertini.

Hanno partecipato all’incontro i rappresentanti di 15 associazioni iscritte al Forum.
All’ordine del giorno: Bilancio di Previsione Finanziario per l’anno 2019 e per quello triennale 2019– 2021 del Comune di Ostuni.

Il dottor Calignano, chiarito che la gestione commissariale ha limiti temporali e amministrativi legati al rinnovo del Consiglio Comunale fissato per il 26 maggio p.v. e che il Bilancio adottato come schema dal Commissario insieme a tutti gli allegati ripropone grosso modo l’impostazione dell’esercizio precedente per continuare a garantire un equilibrio sostanziale tra entrate e uscite, si è soffermato su alcuni degli aspetti più rilevanti: sul versante delle entrate non ci sono sostanziali novità, salvo l’aumento del 15% della Tassa per la Raccolta dei Rifiuti, di cui un 10% per fronteggiare la mancata applicazione della sanzione prevista a carico della Ditta che gestisce il servizio e un 5% per coprire maggiori spese per la rimozione delle alghe all’interno del porto e per alcuni adeguamenti contrattuali; sul versante delle uscite viene data lettura delle opere pubbliche previste in parte con fondi POR, in parte con l’alienazione dei beni comunali e in parte con l’avanzo di amministrazione.

Fra le voci più rilevanti si fa riferimento ai lavori di sistemazione delle strade urbane ed extraurbane sia alla marina che alla selva, alla realizzazione del rondò all’incrocio tra la SS 16 per Fasano e la Strada Provinciale n.20 per Villanova e il consolidamento dell’immobile da tempo puntellato all’ingresso del Centro Storico in prossimità di Porta San Demetrio, la ristrutturazione della ex Scuola Materna in via Aldo Moro.

Diverse le questioni sollevate dai rappresentanti del Forum: anzitutto la necessità di combattere evasione ed elusione fiscale e tributaria per perseguire il principio di “Pagare tutti per pagare meno”, attrezzando gli uffici e migliorando il rapporto tra contribuente e amministrazione; per quanto riguarda poi le alienazioni di beni comunali è stata avanzata la richiesta di tenere aperte le opzioni alienazione o valorizzazione lasciando al futuro Consiglio Comunale la decisione se e quali beni alienare e quali lasciare nella disponibilità dell’Ente; così come è stato chiesto di dotare di agibilità tutti gli immobili di proprietà comunale che ne sono sprovvisti e che sono aperti anche al pubblico.

E’ stata rappresentata anche la necessità di prevedere in bilancio una somma da destinare a straordinari o compiti di guardiania per una utilizzazione dei contenitori culturali, a partire dalla biblioteca, che non sacrifichi la durata o la scelta dei giorni per iniziative da parte delle associazioni.

Una particolare attenzione e impegno è stato infine richiesto per ciò che riguarda le risposte da dare ad una città che ha fatto della vocazione turistica una scelta decisiva: a partire dalla definizione tempestiva delle regole per i dehors e finire con un potenziamento dei servizi di vigilanza e di controllo in materia ambientale e di gestione dei rifiuti passando attraverso un piano di iniziative che riguardano l’organizzazione di eventi sia nell’imminenza della Pasqua che della stagione estiva, proseguendo anche l’esperienza di Un’Emozione chiamata libro.

Il Commissario Prefettizio nel condividere gran parte delle osservazioni fatte, ha assicurato che ha già preso in carico tali necessità e che per quanto riguarda l’estate ostunese sta assumendo i dovuti contatti per iniziative all’altezza della fama della città e che sarà sua premura coinvolgere le associazioni culturali del territorio. Sull’uso del Foro Boario, per il quale è sospesa la proposta di concessione decennale, ha assicurato un approfondimento da parte del Commissario Prefettizio, tenuto anche conto delle richieste pervenute di organizzazione di eventi culturali e musicali, così come ha assicurato un esame attento delle procedure della sistemazione dell’archivio comunale.

Ha aggiunto, inoltre che nel bilancio è stata prevista una somma per l’assunzione di vigili temporanei per il periodo estivo.

Nota del Forum della Società Civile di Ostuni

POTRESTI ESSERTI PERSO: