Ostuni Piazza della Libertà
Ostuni Piazza della Libertà
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Il segretario cittadino del Movimento Scelta Sociale Claudio Santoro, ha richiesto una convocazione urgente al commissario prefettizio di Ostuni, per affrontare la tematica dei Dehors in vista dell’arrivo imminente della stagione turistica.

Dopo le diverse le riunioni che si sono susseguite tra i commercianti ostunesi per cercare insieme una soluzione al problema dell’occupazione del suolo pubblico, l’esponente del movimento Scelta Sociale, chiede di accelerare le operazioni di discussione ed assegnazione del suolo pubblico per le attività presenti nella Città Bianca.

Riteniamo fermamente che gli spazi pubblici costituiscono la struttura portante della vita sociale, culturale ed economica della città di Ostuni e dei contesti urbani e paesaggistici fruibili – scrive Santoro nella richiesta d’incontro – lo spazio pubblico è il luogo privilegiato dell’aggregazione sociale, alla qualità dello spazio pubblico corrisponde la qualità dei legami sociali, l’efficienza dei servizi, lo sviluppo delle attività commerciali e culturali. Nelle sue diverse tipologie riconoscibili quali, strade, piazze, vicoli, e aree verdi, lo spazio pubblico, in quanto patrimonio collettivo della comunità locale, è un bene comune”.

Un appello quello di Santoro che va anche alla Soprintendenza ai Beni Culturali che è intervenuta per la salvaguardia del patrimonio architettonico e storico della Città Bianca, nominata in passato Città D’Arte – “Vogliamo che le regole vengano attuate, nei limiti della tutela del nostro patrimonio architettonico e paesaggistico, chiediamo una valida alternativa, affinché si possa individuare una soluzione per non diminuire lo spazio di somministrazione, che negli anni passati è stato concesso ai commercianti, se pur gli stessi dovranno provvedere ad eliminare la pedana, rispettando le nuove direttive della soprintendenza – prosegue il segretario del Movimento Scelta Sociale – chiediamo che l’attuazione del nuovo regolamento avvenga perseguendo un bilanciamento tra gli interessi economici che mettono a valore lo spazio pubblico erogando servizi, e gli interessi collettivi legati al conseguimento della piena accessibilità dei luoghi pubblici con il superamento delle barriere architettoniche, e del decoro urbano salvaguardando la percezione degli ambienti urbani e paesaggistici nel loro insieme”.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne

Infine il segretario conclude – “Siamo sicuri che il nuovo regolamento sia un importante strumento per la città, che in accordo con la soprintendenza ai beni architettonici, ci aiuterà a mettere tutti sullo stesso piano con uguali diritti e doveri”.

POTRESTI ESSERTI PERSO...