Epicentro a 11 chilometri sotto il fondale marino. L’evento sismico registrato alle 22,57 circa con magnitudo 3.3.

Una scossa sismica di magnitudo 3.3 è stata registrata dagli strumenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia al largo della costra tra Brindisi e Ostuni, esattamente alle 22:56:44 di questa sera. Il terremoto è stato avvertito in una fascia di territorio molto ampia. La profondità dell’epicentro è stata individuata a 11 chilometri sotto il fondale marino e a 23 chilometri da Brindisi.

Un altro terremoto di magnitudo 3.9 era stato registrato nella stessa area alle 00:31:56 del 24 marzo 2018 a una profondità di 28 chilometri. Quella volta le coordinate geografiche dell’epicentro erano Latitudine 40.84 N – Longitudine 17.7 E. Questa sera le coordinate registrate dalla sala sismica di Roma dell’Ingv sono Latitudine 40,83 N – Longitudine 17,84. Quindi non una coincidenza perfetta, ma ci manca poco.

Per i più curiosi (o preoccupati) alleghiamo tre mappe: la prima è quella dell’intensità che stima come nullo il potenziale di danno della scossa registrata, in base ai picchi di accelerazione e di velocità, riportati nelle altre due mappe. Il materiale è messo a disposizione dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.