Si è spento nella prima mattinata di ieri l’imprenditore edile Giovanni Palmisano, già presidente dell’Ostuni Sport oltre che consigliere e Assessore comunale.

Palmisano avrebbe compiuto 77 anni nel prossimo mese di maggio. Con lui se ne va un pezzo di storia del calcio ostunese, forse quella più entusiasmante e partecipata, che all’inizio degli anni ottanta portò la Città Bianca del calcio alle soglie del professionismo. Palmisano, infatti, è stato presidente dell’Ostuni Sport per tre stagioni sportive dal 1981 al 1984.

Nel maggio del 1983 la promozione nel campionato Interregionale e nella stagione successiva un storico terzo posto alle spalle di Andria e Manfredonia ad un soffio dalla promozione in serie C. Una squadra fortissima allenata da mister Giliberti in cui militavano calciatori importanti come Degli Schiavi, Tafuni, Esposito, Squicciarini e capitan Altamura che contribuirono alla crescita degli ostunesi Giacomo Quartulli, Antonio Ciraci, Franco Notarpietro e Raffaele Tommasi.

Erano i tempi in cui in cui le tribune in tubi innocenti riuscivano a stento a contenere l’entusiasmo straripante di una Città intera. Un presidente amatissimo dai tifosi che ancora oggi ricordano le doti umane di Giovanni Palmisano.

Altrettanto degna di nota la sua partecipazione alla vita politica. Giovanni Palmisano fu consigliere comunale della Democrazia Cristiana dal 1983 al 1993 ed assessore allo sport dal 1987 al 1988. Suo figlio Francesco è attualmente assessore comunale ai lavori pubblici. A lui e alla sua famiglia sono giunti tantissimi messaggi di cordoglio dal mondo politico e sportivo che non ha mai dimenticato i sacrifici del presidente Palmisano.

In occasione della gara di calcio tra Ostuni e Aradeo in programma nel pomeriggio di oggi presso il “Nino Laveneziana” sarà osservato un minuto di raccoglimento e la squadra ostunese giocherà con il lutto al braccio. I funerali si svolgeranno oggi pomeriggio alle 15,30 presso la Chiesa Madonna del Pozzo.

Alla famiglia Palmisano giungano le condoglianze della redazione di OstuniNotizie.it 

POTRESTI ESSERTI PERSO: