Ostuni dall'Alto
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Impugnata la gara ponte per l’appalto rifiuti ad Ostuni. Uno degli attuali gestore del servizio, Gial Plast Srl componente dell’Ati, contesta alcune procedure presenti nel bando e si rivolge al Tar.

Il comune di Ostuni con una delibera di giunta ha approvato la costituzione in giudizio al Tribunale Amministrativo Regionle per la Puglia –sezione Lecce al fine di sostenere la legittimità del proprio operato.

La Gial Plast, ha presentato ricorso al Tar per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia del bando e del disciplinare di gara europea per l’affidamento in appalto, mediante procedura aperta, del servizio biennale di raccolta e trasporto del rifiuti solidi urbani ed assimilabili e del servizio di igiene urbana del Comune di Ostuni.

Il ricorso è sul bando e sul disciplinare di gara pubblicati lo scorso 10 agosto dalla <Stazione Unica Appaltante> (SUA) della Provincia di Brindisi, successivamente rettificati relativamente al <requisito di capacità tecnico professionale previsto al punto 7.3> (avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, 5° Serie Speciale – Contratti Pubblici n. 111 del 24 settembre) nonché di ogni altro atto e provvedimento connesso, presupposto e consequenziale e, in particular modo, relativamente alla relazione tecnico economica e al calcolo della spesa, del Capitolato Speciale d’Appalto, nei limiti dell’interesse e di qualunque altro atto successivo della procedura.

Come si ricorderà, con delibera dela Giunta Regionale nr. 2147 del 23 ottobre 2012 , sono stati perimetrati gli Ambiti di Raccolta Ottimale e a seguito di tale delibera il Comune di Ostuni è stato compreso nell’Ambito denominato ARO/BR3 assieme ai Comuni di Fasano (Capofila), Cisternino, Carovigno e San Vito dei Normanni.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne

L’ARO BR/3 ha avviato la procedura tecnico amministrativa per l’affidamento del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto in forma unitaria, affidando al Consorzio nazionale –CONAI, l’incarico per la predisposizione degli elaborati progettuali; in data 24/11/2017 su convocazione del Commissario ad acta, si teneva presso gli Uffici dell’AGER una apposita riunione dei Comuni dell’ARO BR/3 i cui esiti, in riferimento ai contratti di servizio erogati a livello comunale, vedeva il subcommissario invitare i Comuni aventi contratti in regime di proroga ad avviare, nelle more dell’avvio del servizio unitario a livello di ARO, le procedure di affidamento dei servizi di raccolta, spazzamento e trasporto dei rsu a livello comunale al fine di evitare l’utilizzo improprio a strumenti straordinari in contrasto con le disposizioni di cui al d.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.

Veniva, così, avviata la procedura di scelta del contraente per l’appalto del “Servizio biennale di raccolta e trasporto rsu ed assimilati e servizi di igiene urbana per il comune di Ostuni” per un importo a base d’asta del servizio di 10.516.246,50 euro oltre IVA mediante procedura aperta telematica adottando il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

L’Amministrazione ha ritenuto opportuno costituirsi in giudizio conferendo l’incarico di rappresentare e difendere le ragioni del Comune al dirigente dell’Avvocatura Comunale, avv. Alfredo Tanzarella, con elezione di domicilio presso lo studio dell’avv. Angelo Vantaggiato di Lecce.

POTRESTI ESSERTI PERSO...