Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

E’ stato ritrovato, nelle ultime ore, ormai privo di vita un esemplare di delfino all’interno della spiaggia di Monticelli.

Un mammifero, di oltre due metri e quasi 100 chilogrammi, che ha attirato l’attenzione di qualche residente della zona, e delle autorità competenti per attivare le procedure del caso. Sul posto tempestivo l’arrivo di una pattuglia degli agenti della polizia municipale della Città bianca e del personale del servizio veterinario dell ‘Asl di Brindisi. Dai primi accertamenti le cause del decesso del delfino sarebbero rintracciabili nell’ingerimento di materiale plastico.

Per la rimozione della carcassa interessati anche l’ufficio “Ecologia “ del comune di Ostuni e gli operatori della Gial Plast. Dopo i diversi esemplari di tartarughe “Caretta caretta” spiaggiati durante il periodo estivo soprattutto lungo il litorale nord della costa ostunese, negli ultimi tempi i ritrovamenti di delfini stanno diventando frequenti: di recente a Santa Lucia la carcassa di un esemplare marino fu trascinata dalla forza dell’acqua nei pressi degli scogli.

Spiagge del basso Adriatico che sono divenuti nel tempo, purtroppo, luoghi silenziosi di morte per i mammiferi, per cause diverse, tra cui l’inquinamento derivante dalle imponenti imbarcazioni e attività di pesca, non sempre rispettose dei parametri legislativi: potrebbero essere ricercate in questi aspetti le motivazioni dei continui decessi di tartarughe e delfini lungo le coste pugliesi dell’Adriatico. Ma c’è un altro aspetto, come nel caso accertato sulla costa della Città bianca: la presenza in mare di sostanze plastiche.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

i qui l’appello dell’assessore all’ambiente del comune di Ostuni Luigi Nacci. «Dobbiamo iniziare tutti a comprendere quando sia importante per l’ecosistema un utilizzo consapevole della plastica, che sta diventando nell’ultimo periodo una forma di inquinamento soprattutto nel mare, portando a conseguenze come quella registra sul nostro litorale. Come assessorato sin da settembre porteremo avanti una serie di attività, indirizzata a sensibilizzare l’intera nostra comunità ed i turisti che giungono ad Ostuni su un utilizzo ridotto al minimo della plastica».

POTRESTI ESSERTI PERSO...