Pubblicità
Farmacia Matarrese Ostuni
Pubblicità

Sono 120 le firme raccolte contro l’abbattimento delle piante presenti nella storica strada della Città Bianca.

È nato il comitato per la tutela e la salvaguardia degli alberi in viale Crispi ad Ostuni. Sono 120 le firme raccolte nelle ultime ore, contro l’abbattimento delle piante presenti nella storica strada della Città Bianca.

Ecco la nota:

Nei giorni scorsi siamo venuti a conoscenza di un’ordinanza firmata dall’Assessore ai lavori pubblici con delega al Verde Pubblico, che prevede la totale eradicazione degli alberi (Robinia) presenti in Via Crispi da decenni. Pare che dopo un’analisi fatta su due alberi, si sia riscontrato che essi siano effetti da carsismo, cioè il tronco sarebbe completamente vuoto all’interno. Non ne siamo convinti ! Stigmatizziamo come cittadini il comportamento dell’Amministrazione Comunale, che non ha avvisato e discusso con i residenti, i quali hanno appreso da vie non ufficiali, le intenzioni del Sindaco e dell’Assessore.

Pertanto, alla luce di tutto ciò, i cittadini, attraverso questa petizione, Chiedono
All’amministrazione Comunale di ritirare l’ordinanza sospendendo l’eradicazione di tutti gli alberi in Viale Crispi o quantomeno, se non s’intende rispettare la storia di una via e con essa quella di un’intera città, si prenda pubblicamente l’impegno di reimpiantare se non in estate, nei mesi di settembre-ottobre i suddetti alberi che si sono eradicati. Inoltre segnaliamo che via Crispi, dopo decenni di abbandono, necessita di un asfalto nuovo ormai logoro e pieno di buche, e di un arredo urbano moderno. Non accetteremo promesse vane o peggio, bugie.

Sull’argomento è intervenuto l’ex assessore Giovanni Fedele cha ha sottolinaeato:

“L’Amministrazione Comunale, invece di confrontarsi pubblicamente con i cittadini, affigge un manifesto anonimo in cui ci informa che:
1) Gli alberi da abbattere saranno 2 e non 8 come avevano paventato (una prima vittoria dei residenti);
2) Gli alberi restanti verranno monitorati.
Cari Sindaco ed Assessore, non abbiamo però letto se… e in che tempi, reimpianterete gli alberi che eradicherete. Sappiate che non molleremo di un centimetro, continuando a raccogliere firme, mantenendo alta l’attenzione”.

Pubblicità pescheria nautilus ostuni