Zona 167 Palazzine A B C
Zona 167 Palazzine A B C
Pubblicità
Pubblicità

Al termine di un lungo iter, durato mesi, si conoscono le aziende che dovranno completare le opere per l’intervento di edilizia residenziale pubblica, nei pressi della piscina comunale. Saranno le imprese facente parti del raggruppamento “Di Gi All di Giovanni Girolamo di Giuliano Campania(Na)/A.S. Appalti&Restauri srl di Castellana Grotte a terminare un cantiere avviato nel 2008. Tre le palazzine, A,B e C, che saranno al centro di nuovi lavori. Resteranno in stand-by, al momento l’edificio D ed il “laboratorio di quartiere”, un centro socio-culturale che rientrava nell’intero progetto.

La realizzazione di questi nuovi alloggi rientra in un protocollo d’Intesa e successivo Accordo di Programma stipulato nell’ottobre 2005 tra il comune di Ostuni, la regione Puglia ed il ministero delle infrastrutture e dei Trasporti. Il progetto in origine venne definito “Ostuni Città D’Arte”. Diversi erano stati i ritardi accumulati dalle aziende che avevano vinto l’appalto originario per l’esecuzione delle opere. Lavori bloccati per ben due volte, a cause delle inadempienze, per cause esterne all’intervento, delle ditte che si sono succedute. Le opere già avviate per le palazzina A e B riguardano: struttura in cemento armato, i tamponamenti, i tramezzi interni, gli impianti sottotraccia idrIco-fognanti, elettrico e di riscaldamento . Più indietro, invece, l’esecuzione degli interventi nell’edificio “C”.

Ora l’appalto è stato aggiudicato per una cifra di poco superiore ad 1milione e 700 mila euro, con l’offerta ritenuta più congrua da parte del Sua(Stazione Unica Appaltante), determinata da un ribasso del 10 %. Il ministero aveva sollecitato l’amministrazione comunale alla ripresa delle opere, pena la perdita del finanziamento e la restituzione delle somme già impiegate. Il comune di Ostuni ha successivamente approvato il nuovo progetto, ed inviato il tutto alla stazione appaltante per metterlo a gara. Durante questa fase transitoria, prima della valutazione finale delle offerte, sono stati richiesti dei chiarimenti: esito finale del bando che è giunto nei giorni scorsi.

«C’è tutto l’interesse da parte dell’amministrazione nel voler portare a compimento questi lavori. L’assegnazione degli appartamenti verrà fatta sulla base di una graduatoria. Saranno stabiliti –dichiara l’assessore ai lavori pubblici Francesco Palmisano  i criteri per individuare priorità che porteranno poi alla definitiva graduatoria». L’intera area, dove a breve riprenderanno le opere, negli ultimi otto anni ha avuto uno sviluppo importante dal punto di vista urbanistico, con la costruzione della piscina comunale e di una vasta area commerciale. Una riqualificazione di questa zona 167 di Ostuni, completata con la costruzione di una bretella di congiungimento tra la provinciale per San Michele Salentino e la circonvallazione che conduce a Carovigno ed agli svincoli per la strada statale 379. L’arteria è uno snodo importante per coloro i quali giungono dalla periferia della Città bianca, ed intendono raggiungere Via De Laurentis.