E’ stato raggiunto l’accordo per l’assunzione con contratto a tempo indeterminato dei sette lavoratori in servizio da parte dell’azienda che ha vinto l’appalto del verde pubblico nella città di Ostuni.

Dopo una serie di incontri è stato raggiunto l’accordo per l’assunzione con contratto a tempo indeterminato dei sette lavoratori in servizio da parte dell’azienda che ha vinto l’appalto del verde pubblico nella città di Ostuni. Ciò grazie anche alla mediazione da parte dell’amministrazione comunale, sottolinea la Flai Cgil.

Sull’accordo di Ostuni, il segretario generale della Flai Cgil di Brindisi, Antonio Ligorio ritiene che si tratti di “un grande risultato, perché c’era grande preoccupazione da parte dei lavoratori per il proprio futuro, e perché l’azienda voleva assumerli con contratto agricolo stagionale, per un numero di giornate annue che oscillava tra  le 102 a 120”.

Una ipotesi che la Flai aveva “respinto con forza, perché riteniamo che non si debba percorrere la strada della precarizzazione del lavoro, ma della stabilizzazione – ha detto ancora Ligorio – e della qualità del lavoro. La stabilizzazione è un obiettivo imprescindibile sul quale la Cgil e la Flai puntano in modo prioritario al fine di migliorare le condizioni dei lavoratori in una provincia dove la precarietà  è regola in modo particolare  nel settore agricolo”.

L’accordo raggiunto prevede oltre all’assunzione a tempo indeterminato dei sette lavoratori provenienti dall’azienda cessante anche l’equiparazione da un punto di vista normativo e retributivo, dal contratto applicato dalla precedente azienda a quella che ha vinto la gara d’appalto che applica il contratto nazionale degli operai agricoli e florovivaisti.

“Questa soluzione garantisce da un lato il livello occupazionale ai lavoratori dall’altro un servizio alla manutenzione del verde pubblico nella città puntuale e preciso senza disagi”, conclude la Flai Cgil.

POTRESTI ESSERTI PERSO: