Ad Ostuni la locale sezione dell’Avis, ha organizzato una raccolta sangue straordinaria nella giornata di venerdì prossimo in piazza della Libertà a pochi passi dalla sezione Avis. Si potrà donare dalle ore 18 alle ore 22.00.

C’è carenza di sangue in nove regioni, a causa soprattutto del maltempo e dell’influenza. Lo afferma il Centro Nazionale Sangue, secondo cui devono mobilitarsi i donatori su tutto il territorio nazionale. In totale, afferma il Centro, sono oltre 2600 le unità mancanti. La regione con le maggiori carenze è il Lazio ma situazioni critiche si registrano, secondo i dati aggiornati ad oggi, in Abruzzo, Toscana, Campania, Basilicata, Liguria, Umbria, Marche, Lazio e Puglia. “Le cause della carenza sono multifattoriali – afferma Giancarlo Maria Liumbruno, direttore del Centro Nazionale Sangue -, ma sicuramente può aver inciso l’epidemia influenzale che, complice il calo delle vaccinazioni, ha già colpito molte più persone rispetto allo scorso anno, e si può ipotizzare che anche il maltempo stia tenendo a casa i donatori. La mobilitazione deve riguardare però tutte le regioni, non solo quelle che hanno carenze. L’autosufficienza per quanto riguarda il sangue, infatti, è sovraziendale e sovraregionale e in questi casi diventa vitale la compensazione coordinata tra regioni“.

Ad Ostuni la locale sezione dell’Avis, ha organizzato una raccolta sangue straordinaria nella giornata di venerdì prossimo in piazza della Libertà a pochi passi dalla sezione Avis. Si potrà donare dalle ore 18 alle ore 22.00. Ogni donatore potrà partecipare all’estrazione di teli e borse mare marchiati AVIS. La sezione Avis di Ostuni aderisce alla campagna di comunicazione “Siamo a Secco”

CONDIZIONI PER DONARE :
Età : compresa tra 18 anni e i 65anni
Peso: Più di 50 Kg
Stato di salute: Buono
È consentito un pranzo leggero evitando latticini e alcolici.
È necessario non aver assunto farmaci ed antinfiammatori per almeno 5 giorni e antibiotici per almeno 15 giorni.

 

 

 

POTRESTI ESSERTI PERSO: