Lunedì 29 maggio dalle ore 15:00 alle ore 19:00 a Roma, nella Sala della Comunicazione del MIUR, si terrà un pomeriggio di formazione dedicato ai social in educazione #SocialMedia Education.

A rappresentare le esperienze didattiche delle scuole ci saranno tre istituti italiani: IC “Dalla Chiesa” di Roma “Come animare (e innovare) la scuola a colpi di tweet” (prof.ssa Stefania Bassi); Liceo “Eleonora d’Arborea” di Cagliari “Impari, il Social Learning di studenti e insegnanti” (prof. Luciano Pes); Liceo Pepe di Ostuni “Didattica aumentata dai social: l’esperienza di @divinacommediabot” (prof.ssa Paola Lisimberti e gli studenti Marta Pignatelli e Federico Bennardo, IVB Pepe).

L’esperienza di didattica della Divina Commedia aumentata dalle nuove tecnologie, è stata presentata lo scorso novembre anche a Genova ad ABCD, Salone Nazionale dell’Educazione. Si tratta di una metodologia innovativa di didattica della Commedia per rendere viva la lezione, coinvolgente l’analisi del testo, promuovere lo sviluppo delle competenze digitali attraverso l’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media potenziando, al contempo, le metodologie laboratoriali, nel rispetto degli orientamenti del Piano Nazionale Scuola Digitale. Un progetto complesso, con il patrocinio della Società Dante Alighieri, realizzato grazie alla dall’incrocio delle competenze diverse di un team di innovatori: un programmatore, Francesco Piero Paolicelli, che ha realizzato il bot della Commedia; un architetto, Fedele Congedo, esperto di processi generativi condivisi; un ingegnere, Domenico Aprile, che ha verificato le criticità tecniche; due docenti, Pino Suriano (Presidente del Comitato di Matera della Società Dante Alighieri) e Paola Lisimberti, che lo hanno sperimentato con gli studenti. Dalla sperimentazione è nato il progetto AccendiDante (www.accendidante.it), realizzato in diversi licei e istituti superiori in Italia.

“Si tratta di una bella occasione – dice la Dirigente Scolastica dott.ssa Annunziata Ferrara – per il nostro Liceo di portare all’esterno le esperienze di innovazione didattica realizzate in sinergia con diversi attori e professionalità del territorio. Segno che la nostra visione di scuola aperta e innovativa, e mi riferisco al progetto Cambridge e ai percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, è quella giusta: gli investimenti culturali, se poggiano su solide basi, contribuiscono ad aumentare le competenze dei nostri ragazzi e a prepararli alle sfide sempre più alte della nostra società”.

A precedere le esperienze delle scuole, l’introduzione del Direttore Generale Simona Montesarchio, gli interventi del prof. Roberto Maragliano (Università Roma3), di Francesco Piero Paolicelli sui “Chatbot tra didattica e satira”, di Alessandra Migliozzi e Fabrizio D’Agosta “@miursocial: il ministero alla prova dei social”. Moderatore Francesco Di Costanzo. Al termine, la performance del Liceo Artistico “De Fabris” di Nove (VI): una commedia interattiva sugli effetti dei social sulle relazioni umane.