Ostuni Centro Storico
Ostuni Centro Storico
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Un progetto di rilievo sociale con una duplice finalità: favorire l’integrazione degli immigrati ospiti dei centri di accoglienza di Ostuni con la comunità locale e salvaguardare il verde pubblico ed il decoro urbano della città. L’iniziativa è allo studio dell’amministrazione comunale della Città bianca.

Ieri c’è già stato un primo incontro tra l’assessore alle politiche sociali Maristella Andriola ed i rappresentanti delle cooperative che gestiscono i centri dove sono ospitati gli extracomunitari . Una pianificazione che sarebbe a costo zero per le casse del comune di Ostuni e che vedrebbe coinvolti nella partecipazione alla vita quotidiana della comunità diversi giovani, rendendo un servizio di pubblica utilità a beneficio dell’intera cittadinanza. «L’obiettivo che si siamo prefissi è quello da un lato di formare questi ragazzi e, poi, di fruire della loro opera di puro volontariato- spiega Maristella Andriola al Nuovo Quotidiano di Puglia – per poter porre in essere attività, utili come la pulizia dei cigli delle strade, delle aree non curate dalla provincia limitrofe a campagne ed uliveti».

Un intervento in questo caso anche per fronteggiare una situazione di rischio che interessa il territorio. «Il problema dell’xylella è un’emergenza che non può essere sottovalutata. L’opera del taglio dell’erba sui cigli delle strade è fondamentale, perché tutte le buone pratiche dei proprietari si vanificano se non viene garantito che i tratti delle careggiate siano ripuliti, perché la sputacchina lì si annida. Di qui – spiega l’assessore ai servizi sociali del comune di Ostuni- quest’attività potrà essere imparata anche in breve tempo da chi tra i ragazzi mostrerà interesse per aderire a questi progetti, attraverso la formazione da parte del soggetto giuridico che si occupa della pulizia del verde nel nostro comune, per utilizzare tutta la strumentazione».

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Nelle prossime ore l’amministrazione avrà contezza del numero di persone che potranno operare a servizio del territorio. «Attraverso una eventuale cooperazione con l’ente locale per il singolo immigrato ci potrà essere un eventuale giudizio positivo, con un sistema di premialità che potrà valere per loro in diversi contesti. Voglio però sottolineare un aspetto- afferma Maristella Andriola-il comune non darà nessun incentivo, non riconoscerà nessun rimborso. La loro opera sarà per puro spirito di volontariato. E’ un’attività gratuita: non c’è spirito di assistenzialismo in questa iniziativa, solo un intento di permettere a questi ragazzi piuttosto che non avere un obiettivo nel loro quotidiano, di impegnarsi in questa attività e perché no imparare un mestiere»

POTRESTI ESSERTI PERSO...