Strade dissestate e buche: il comune di Ostuni stanzia 180mila euro per interventi in diversi zone della città che presentano gravi rischi per la circolazione stradale.

Ammonta a tanto il progetto approvato dalla giunta guidata dal sindaco Gianfranco Coppola per i lavori di manutenzione ordinaria sulle strade pubbliche interne ed esterne al centro abitato. La gara per assegnare l’appalto verrà resa pubblica nelle prossime ore. Dopo la predisposizione dell’intero quadro progettuale -ad opera del settore lavori pubblici del comune di Ostuni, coordinato dall’ingegnere Federico Ciraci – in cui rientrano capitolato d’appalto, schema di contratto e relazioni generali e specialistiche, nella fase successiva si passerà al cronoprogramma degli interventi. Da definire, quindi, quali le vie e piazze della Città bianca più a rischio che in questo momento hanno bisogno di un restyling completo a livello di manto stradale.

Arterie in cui agenti atmosferici e lavori, per la canalizzazione dei vari impianti di pubblica utilità, hanno reso la circolazione stradale difficoltosa sia nel centro urbano, ma anche nei tratti d’ingresso in città per chi proviene dai comuni limitrofi. Strade spesso definite “colabrodo” dagli automobilisti che nel corso degli anni di sono deteriorate, quasi consumate del tutto, con le buche divenute anche voragini in alcuni tratti. E spesso i rattoppi non sono stanti sufficienti a rendere le strade messe peggio, nuovamente sicure. Tutte queste circostanze, oltre a creare disagi per automobilisti o pedoni, sono diventate anche un danno economico per le casse del Comune, chiamato più volte in causa per rimborsi dovuti ai danneggiamenti a cose e persone che si sono verificati per le pessime condizioni del manto stradale.

Ora l’obiettivo del comune è duplice: rendere le strade più sicure e più funzionali alle esigenze di utilizzo e di conseguenza invertire la tendenza delle richieste di risarcimento. Per far ciò il progetto approvato nelle ultime ore prevede una serie di interventi specifici: taglio di pavimentazione stradale bitumata ed ammalorata con l’uso di macchina tagliasfalti, fresature dei manti stradali ammalorati, parziali risagomature dei manti stradali mediante conglomerato bituminoso tipo binder, alfine di migliorare la portanza e il drenaggio superficiale. Nei tratti stradali con avvallamenti e cedimenti del corpo stradale, sono previsti interventi di scavo a sezione ristretta per la bonifica dell’area, recupero parziale dei materiali di risulta e conferimento in discarica della parte eccedente e non idonea ad essere riutilizzata.

Ci sarà, anche, il riposizionamento di pozzetti stradali Aqp, Enel, Telecom per innalzamento o abbassamento della quota stradale di progetto. 180mila euro la somma complessiva messa a disposizione dal Comune per interventi che dovrebbero essere avviati nella prossima primavera. In questo piano dei lavori approvato dalla giunta comunale, al momento, non rientrano gli interventi di ripristino di parte del manto stradale della zona artigianale di Ostuni, in uno dei tratti di circolazione perfierico, che presenta le maggiori criticità come condizioni di asfalto. L’area, però, è privata, di proprietà del consorzio di gestione di contrada Santa Caterina, ed al momento, non di competenza del comune.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

1 commento

  1. Spero che provvedano ad aggiustare anche la Strada Sessana Grande che di buche ne ha a centinaia. Mi ero ripromesso di scrivervi che non pagherò più IMU e TASI per il mio trullo che possiedo da 10 anni, ho già scritto una volta al sindaco che naturalmente non mi ha degnato di una risposta, ho scritto anche 2 volte a Ostuni n Line che mi assicurarono che i lavori erano stati fatti ma non era vero. Il mio trullo è nella parte alta delle campagne ai confini con Ceglie Messapica. La strada per Ceglie che prendo spesso è libera da buche, quella per Ostuni è un colabrodo. A marzo verò a Ostuni se qualcuno vule accertarsene sarò ben lieto di fare la guida a un vostro redattore. Via ringrazio per l’attenzione e vi saluto cordialmente.

Comments are closed.