Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Una donazione volontaria. Un gesto semplice. Intimo. Per onorare la memoria di sua marito, la moglie dell’ex preside di Ostuni Luigi Andriola, deceduto il 15 maggio del 2015.

La signora Andriola ha deciso di devolvere una somma in danaro al reparto di medicina dell’ospedale della Città bianca. I fondi (oltre 5 mila euro) saranno vincolati all’acquisto di un ultracongelatore per lo stoccaggio di sieri, per finalità mediche e di ricerca. L’Asl di Brindisi tramite il direttore generale Giuseppe Paqualone ha ringraziato ed espresso sentimenti di stima nei confronti della vedova Andriola, Italia Petraroli, seguita nell’iter procedurale per la donazione dall’avvocato ostunese Rosaria Ghionda.

La famiglia Andriola devolve un contributo all'Ospedale di OstuniUn legame con la città d’origine e con il tessuto sociale della comunità ostunese mai interrotto dalla famiglia Andriola, che ora potrà rafforzarsi con maggiore affetto, grazie a questo dono. Un contributo economico, in tempi di grandi ristrettezze economiche nel mondo della sanità, che permetterà agli operatori sanitari dell’ospedale di Ostuni di poter continuare la loro missione, con una nuova strumentazione tecnologicamente avanzata, sempre finalizzata nel dare le adeguate risposte alle tante esigenze del territorio. Il preside Luigi Andriola è stato tra le espressioni più importanti e attive della società civile ostunese degli ultmi 40anni.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Dirigente scolastico all’Orlandini Barnaba, vice presidente della Banca di Credito Cooperativo di Ostuni, grande appassionato e studioso del territorio della Città bianca. Amante della fotografia ha lasciato in eredità alla collettività un patrimonio di immenso valore tra scatti d’autore: fotogrammi esclusivi che spesso hanno avuto come sfondo beni architettonici e naturalistici della Città bianca. «Bisogna conoscere il proprio territorio, esserne orgogliosi, farlo amare ai giovani, rispettarlo e preservarlo, con appropriati interventi, dall’usura del tempo e dalle mire egoistiche di chi quest’amore non ce l’ha». Così ripeteva sempre il preside Andriola. Ora il suo impegno per la città di Ostuni troverà un nuova fonte di gratitudine attraverso la donazione che in suo memoria è stata fatta per il reparto di medicina della struttura ospedaliera.

POTRESTI ESSERTI PERSO...