WhatsApp Image 2016 11 08 at 22.52.21
WhatsApp Image 2016 11 08 at 22.52.21
Pubblicità
Farmacia Matarrese Ostuni
Pubblicità

La cittadinanza onoraria fu conferita dall’amministrazione Cirasino nel 2001. Veronesi era innamorato della nostra terra.

Si è spento a Milano il famoso oncologo, ricercatore e anche senatore della Repubblica italiana Umberto Veronesi. Era nato nel capoluogo lombardo il 28 novembre del 1925. Veronesi è deceduto nella sua casa di Milano. Da alcune settimane le sue condizioni di salute si erano progressivamente aggravate. Era circondato dai familiari, la moglie e i figli. Era stato ministro della Salute fra il 2000 e il 2001 e anche senatore.

Veronesi Ostuni1Al professor Umberto Veronesi era stata conferita la Cittadinanza Onoraria dal Comune di Ostuni nel 2001, dall’allora giunta guidata da Lorenzo Cirasino. Il prof. Veronesi sceglieva la Città Bianca per le sue vacanze estive. «L’Italia, il mondo,  la ricerca scientifica e la città di Ostuni saranno a lui sempre grate». Così il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola ha voluto omaggiare Umberto Veronesi, scomparso nelle ultime ore a Milano circondato dall’affetto dei suoi cari. «Non ho mai avuto l’onore ed il piacere di incontralo di persona, così come invece, ho fatto con i suoi familiari più stretti. La sua fama, il suo impegno nella ricerca, in un tema sensibile anche nelle nostre realtà, resteranno scolpite in ognuno di noi, anche ad Ostuni».

Veronesi Ostuni2Un doveroso omaggio a Umberto Veronesi che ha dedicato la propria vita alla cura del cancro” – ha sottolineato l’ex sindaco di Ostuni Lorenzo Cirasino – “Alle motivazioni che scrissi sulla pergamena, per giustificare il conferimento, voglio dare atto del valore aggiunto che tale conferimento ebbe per Ostuni e gli Ostunesi. La notorietà che la Città Bianca aveva cominciato a costruire negli anni precedenti, ebbe ulteriore impulso grazie al riconoscimento e all’apprezzamento che un grande Professore come Veronesi, manifestava per la Puglia e per Città Bianca nelle diverse occasioni. Ostuni e l’Italia devono tanto a Veronesi non solo per quanto ha fatto da medico impegnato contro il cancro, ma anche per aver portato il nome dell’ Italia nel mondo”.

Veronesi OstuniUna città che oltre 25 anni lo aveva accolto onorata di avere tra i suoi ospiti un personaggio di tale caratura internazionale. Un affetto per la comunità della Città Bianca ricambiato da Veronesi e dalla sua famiglia, che nel corso degli anni ha acquistato diverse dimore nel territorio ostunese.

Il nome di Umberto Veronesi ha pesato tantissimo in questi 20 anni in cui ha guidato l’Ieo, l’istituto per la lotta al cancro che fondò nel 1994 con il finanziamento di un gruppo di illuminate industrie italiane sotto l’egida di Enrico Cuccia. Un modello di ospedale fino ad allora sconosciuto in Italia, basato sulla centralità del paziente, un’istituzione senza scopo di lucro, con gli utili di gestione reinvestiti nella struttura.

Veronesi sarà ricordato anche per le sue ricerche, fin da quando nel 1969, all’Istituto dei Tumori di Milano, mette a punto – tra lo scetticismo della comunità scientifica – la cosiddetta “quadrantectomia”, un intervento conservativo, soft, con risultati estetici migliori, non deturpanti, per operare il tumore della mammella, nell’epoca in cui nessun chirurgo oncologo si sentiva di rinunciare alla mastectomia classica.  E a distanza di 40 anni, anche gli americani (che all’epoca lo criticarono) hanno dovuto riconoscere il primato di Veronesi, il cui nome è legato del resto a molti altri contributi scientifici e culturali riconosciuti e apprezzati in tutto il mondo.

Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne
Pubblicità pescheria nautilus ostuni