CyberBullismo
CyberBullismo
Pubblicità
Farmacia Matarrese Ostuni
Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Insieme contro il cyberbullismo. Il 13 ottobre incontro con la Senatrice Elena Ferrara, prima firmataria del DDL di contrasto al Cyberbullismo.

Di Angela Anglani

Giovedi prossimo 13 ottobre alle 18.30 presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale il Circolo del Partito Democratico di Ostuni organizza l’incontro “Scuola e Città in rete per sconfiggere il Cyberbullismo” durante il quale interverranno la Senatrice Elena Ferrara, il Prof. Salvatore Amorella, Dirigente scolastico Scuola Secondaria “Barnaba-Bosco” di Ostuni, l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Ostuni Avv. Maristella Andriola e il Prof. Salvatore Giuliano, Dirigente scolastico ITIS “Majorana” di Brindisi. Nel corso dell’incontrro si analizzeranno i rischi e le problematiche di Internet per i ragazzi più giovani.In un’epoca digitalizzata in cui la maggior parte delle attività di comunicazione, di ricerca e di sviluppo sono strettamente legate al mondo del web è bene informare e istruire i ragazzi verso un uso consapevole della rete. Negli ultimi anni si è registrato un aumento infatti del bullismo tramite social network, un fenomeno indicato appunto come “Cyberbullismo”. Una forma di pressione psicologica che inizia davanti ad uno schermo e finisce con l’avvilimento della vittima anche nella realtà, conducendo spesso a conseguenze drammatiche.La Senatrice Elena Ferrara è Prima Firmataria del ddl di contrasto al Cyberbullismo, un disegno di legge ora al vaglio della Camera che si pone come obiettivo quello di debellare questa vera e propria forma di violenza psicologica. Il ddl non è contro la Rete, ma pone le basi per costruire un nuovo principio di cittadinanza digitale. La proposta di legge, infatti, non ha carattere repressivo, bensì educativo e inclusivo, frutto di un lungo lavoro di confronto e dialogo percorso in questi tre anni con le nuove generazioni, forti del contributo con tutti i soggetti preposti: dalle varie istituzioni coinvolte alla scuola, dalle organizzazioni del volontariato alle stesse aziende new media. In tutti gli incontri con gli esperti, le procure minorili, autorità garanti e rappresentanti istituzionali ,è sempre emersa la necessità di mettere a sistema una formazione continua a partire dalla scuola e di riorganizzare le tante attività educative che la Senatrice Ferrara ha rilevato su tutto il territorio nazionale in oltre 70 incontri sui territori. “Aiutiamo i nostri ragazzi,spiega la senatrice Ferrara , a capire che Internet è luogo di umanità, prima ancora che comunità. Un luogo che genera emozioni vere, anche nelle amicizie virtuali. Sarà infatti non tanto la scienza, ma l’etica ad insegnarci ad usare bene la tecnologia”. “La rete è ormai per tanti, giovani e meno giovani, un legame quotidiano con il mondo attorno a noi e con una comunità sempre più ampia , sostiene il sen. Salvatore Tomaselli; in questa nuova dimensione delle relazioni umane mediate dalle connessioni digitali si aprono straordinarie opportunità ma, nel contempo, anche rischi di distorsione che bisogna conoscere per prevenirne gli aspetti degenerativi. Questo rischio coinvolge tutti e soprattutto i più giovani. Organizzare questo momento di confronto aperto a tutta la cittadinanza, ma in particolare rivolto ai più giovani, agli insegnanti , alle famiglie e alle istituzioni ci è sembrato utile e importante. Fornire gli strumenti e le conoscenze per evitare la diffusione del Cyberbullismo tra i ragazzi è il primo passo verso la formazione di cittadini consapevoli e rispettosi nei confronti degli altri.”

Pubblicità pescheria nautilus ostuni