Presentazione della nuova piattaforma online per l’acquisto dei buoni mensa per i bambini residenti nel comune di Ostuni.

L’assessore Maristella Andriola, questa mattina in conferenza stampa a palazzo San Francesco ha illustrato le modalità di accesso al servizio mensa per gli alunni delle scuole di Ostuni. Di seguito le modalità.

Si informano gli utenti interessati che il servizio di refezione scolastica nella scuola materna ed elementare statale del Comune di Ostuni, avrà inizio il 03 ottobre 2016 e terminerà il 31 maggio 2017. Per usufruire del servizio è necessario presentare la domanda esclusivamente per via telematica collegandosi al sito www.ostuni.retedelsociale.it, dall’esercente la potestà genitoriale sul minore. Di seguito vengono date le risposte alle domande più frequenti, ma eventuali ulteriori quesiti possono essere sottoposti al servizio di assistenza via mail all’indirizzo info@retedelsociale.it

Come si presenta la domanda? Per presentare la domanda è necessario accreditarsi attraverso la compilazione di un modulo disponibile all’indirizzo sopra indicato e, con i codici di accesso che verranno spediti sulla mail del richiedente, accedere all’area riservata del sito per compilare la richiesta di iscrizione. Per la compilazione della richiesta di accreditamento è necessario avere un indirizzo di e-mail (N.B.: non posta certificata) ed un numero di cellulare

Come avverrà la prenotazione giornaliera del pasto? Con il nuovo sistema informatico, si presume la presenza a mensa di ciascun bambino/a iscritto al servizio così che il sistema registrerà automaticamente detta presenza. La presenza giornaliera determinerà la detrazione di un singolo pasto dal conto virtuale prepagato, secondo la tariffa di euro 1,25 a pasto I genitori che vorranno segnalare l’assenza giornaliera del proprio/a figlio/a, dovranno inviare un SMS al seguente numero predeterminato 3202041923, secondo modalità e tempi che saranno ampiamente decritti nell’informativa che verrà inviata in allegato alla mail di conferma dell’iscrizione al servizio.

Come si possono acquistare i pasti? Il servizio deve essere pagato anticipatamente secondo la tariffa annuale definita dall’amministrazione comunale pari ad €.1,25 a pasto. Il genitore può periodicamente pagare la cifra che ritiene opportuno e comunicare l’avvenuto pagamento collegandosi al sito ed indicando gli estremi del pagamento effettuato. La cifra pagata verrà decurtata ad ogni pasto predisposto per il bambino.

Come si potrà sapere se si sta esaurendo il credito? Al raggiungimento della soglia dei 3 pasti ancora disponibili Vi perverrà un SMS, sul cellulare da Voi indicato nella domanda di iscrizione, che vi comunicherà l’imminente esaurimento del credito pasti. Il servizio sarà gratuito. Se avete la possibilità di collegarVi ad Internet, accedendo al sistema con la password riservata e personale potrete controllare qual’e’ la vostra situazione (pasti consumati, ricariche effettuate, credito) in qualunque momento. Per accedere al sistema sarà sufficiente collegarsi al sito www.ostuni.retedelsociale.it e digitare i propri codici di accesso

Costo del servizio.  L’iscrizione al servizio della refezione scolastica prevede il versamento della quota di iscrizione di 130,00 Euro (per il primo figlio e €.65,00 per ogni figlio successivo al primo) ed il pagamento di euro 1,25 per ogni pasto consumato. Il versamento dei 130,00 euro deve essere effettuato in un’unica soluzione. Solo in caso di frequenza di due o più bambini, appartenenti allo stesso nucleo familiare il versamento della quota d’iscrizione potrà avvenire in due rate, la prima di 80 Euro entro l’avvio del servizio e la seconda di 50 euro entro il 01 dicembre 2016. In ogni caso il pagamento sia della quota d’iscrizione che del costo dei pasti deve essere effettuato a mezzo c/c postale intestato alla tesoreria comunale (n° 12892725) avendo cura di specificare la causale (quota fissa o acconto quota fissa, acquisto pasti, nome e cognome del bambino, Circolo Didattico, sezione e classe). Per consentire un periodo di prova ai bambini del primo anno di Scuola Materna che usufruiscono del servizio refezione per il primo anno, è consentito acquistare n. 10 pasti (€ 12,50) anche senza aver versato preliminarmente la quota fissa di iscrizione.

Utilizzo buoni pasto cartacei residuati dall’anno scolastico 2015-2016, Chi è ancora in possesso di buoni pasti cartacei dell’anno scolastico precedente potrà rivolgersi all’Ufficio pubblica Istruzione per la conversione del relativo valore in credito sul conto virtuale prepagato.

POTRESTI ESSERTI PERSO: