Come ogni anno, nella prima domenica del tempo di Avvento, l’Unitalsi ha celebrato la Giornata dell’Adesione.

Un rito semplice, ma essenziale, profondo, importante, che coincide con l’avvio del nuovo anno liturgico.

In tutte le regioni italiane, nelle diverse sezioni, sottosezioni e gruppi, Domenica 29 novembre l’Unitalsi ha celebrato il suo SI, condividendo il valore di questa esperienza, dove ciascun socio offre un contributo indispensabile ed una testimonianza di impegno e di attenzione verso chi è nel bisogno, per vivere davvero la prossimità, la vicinanza, il contatto del cuore, in questo anno di grande grazia che coincide con il Giubileo della Misericordia.

Ad Ostuni, l’Unitalsi ha celebrato la giornata dell’adesione alle ore 18 nella Chiesa dei SS. Medici, con una Santa Messa presieduta da Don Paolo Zofra, assistente della Sottosezione di Brindisi dell’Unitalsi. La cerimonia è stata articolata in due momenti: il primo dedicato all’adesione e la conferma di nuovi e vecchi soci che hanno deciso di seguire la vita di questa associazione ecclesiale; il secondo destinato alla vestizione dei volontari che hanno scelto di mettere i panni di Dama e Barelliere per servire i fratelli sofferenti non solo in occasione dei pellegrinaggi.

In sostanza le donne indosseranno il camice e la veletta bianca dell’associazione, gli uomini, invece, la giacca che contraddistingue i barellieri unitalsiani.

“L’augurio che possiamo scambiarci reciprocamente – ha detto Salvatore Pagliuca, Presidente Nazionale Unitalsi – è che la Giornata dell’Adesione, cosi come tutte le giornate della storia dell’Unitalsi e di chi la abita, sia davvero pregna di Vangelo, immagine di un progetto di vita associativa da inseguire senza riserve e senza compromessi, perché il Signore ha disposto che “quelli che annunziano il Vangelo vivano del Vangelo”.

La stessa cerimonia sarà vissuta in tutti i paesi della Diocesi Brindisi – Ostuni dove è attivo un gruppo dell’UNITALSI.

POTRESTI ESSERTI PERSO: