Convegno Fondazione Tiziana Semerano
Convegno Fondazione Tiziana Semerano
Pubblicità
Pubblicità

Appuntamento venerdì 30 ottobre alle 17.30 presso la biblioteca comunale di Ostuni.

Prevenzione ed umanizzazione delle cure oncologiche: sarà questo il tema del convegno ‘Nuove frontiere per la scienza e la medicina’, in programma a Ostuni il prossimo venerdì 30 ottobre a partire dalle 17.30, presso la Biblioteca Comunale. Il convegno, organizzato dalla Fondazione Tiziana Semerano – “Il cerchio della vita”- Onlus, in collaborazione con l’Università della Terza Età di Ostuni e l’Associazione Gabriel di Bari, sarà moderato dal Prof. Lorenzo Cirasino, presidente Unitre, e vedrà la partecipazione di diversi autorevolissimi interventi: dall’introduzione del dott. Teodoro Brescia (Phd in “Bioetica e biopolitica” presso l’Università di Bari) agli interventi del Prof. Giorgio Assennato (Arpa Puglia), del dott. Leonardo Vincenti (medico chirurgo ASL di Bari), dell’ingegner Angelo Di Noi (Phd in ingegneria all’Università di Lecce) e del dott. Gennaro Palmiotti (medico oncologo a Bari), ma anche il saluto di Don Maurizio Caliandro, presidente della Fondazione, e le conclusioni della dott.ssa Adele Tanzarella (medico di base di Ostuni).

L’introduzione del dott. Teodoro Brescia (Docente del Master in Bioetica all’Università di Bari) avrà per argomento la Bioetica, disciplina fondata nel 1970. Il focus primario era la cura della salute in ottica preventiva. In seguito il focus si è spostato sull’umanizzazione delle cure nei soggetti già ammalati. Ad oggi, compito di ricercatori e studiosi è il tentativo di riunire queste due differenti dimensioni.

Il dott. G. Assennato, presidente di Arpa Puglia, parlerà invece di inquinamento atmosferico e salute umana: il 2013 è stato denominato dall’UE, l’anno dell’aria, ovvero l’anno dell’impegno a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo. Tutto questo a conclusione di un progetto che ha visto ricercatori appartenenti a istituzioni diverse e in differenti aree geografiche, impegnati nella raccolta di dati sulla cancerogenicità delle polveri sottili e nello sviluppo di nuove strategie di prevenzione.

Gli interventi del dott. Leonardo Vincenti e del dott. Gennaro Palmiotti saranno incentrati su la chirurgia in campo oncologico e l’umanizzazione nei reparti. Ogni paziente oncologico ha diritto a trattamenti oncologici estremamente corretti. Ma questo non basta. E’ necessario che questi trattamenti siano accompagnati con una umanizzazione delle cure oncologiche. Umanizzazione vuol dire prestare molta attenzione alla sfera psicologica, sociale, lavorativa, emotiva e spirituale del paziente. Solo quando il medico tiene presente anche questi aspetti, verranno offerte le migliori cure.

Sempre su innovazione e abbattimento delle polveri sottili verterà invece l’intervento dell’ingegnere Angelo Di Noi. Sta infatti per essere avviata la sperimentazione di una nuova tecnologia brevettata per l’abbattimento delle polveri sottili. L’invenzione è di un gruppo di ingegneri salentini, guidati proprio dall’Ing. Di Noi.

A conclusione del convegno, la presentazione di “Tra cielo e terra ci sei tu”, racconto scritto dalla dott.ssa Adele Tanzarella, che narra la presenza del Medico di famiglia nella vita di chi ha vissuto la malattia con coraggio e dignità. L’empatia indispensabile nel rapporto tra medico e paziente umanizza la malattia e soprattutto la relazione curativa.

La fondazione “Tiziana Semerano – Il Cerchio della vita” – Onlus, nasce nel 2007 e vive nel ricordo della giovane Tiziana, testimonianza tangibile dell’amore per la Vita. E’ un gruppo di volontari e professionisti pronti a mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze nelle situazioni di sofferenza e malattia: l’obiettivo è quello di fornire aiuto e supporto a tutti i soggetti portatori di neoplasie o patologie similari e alle famiglie che vivono tale esperienza, offrendo ascolto, accoglienza ed assistenza.

La Fondazione persegue esclusivamente fini di solidarietà nel settore dell’assistenza sociale attraverso la realizzazione di attività e progetti che investono più campi, e che vengono materialmente individuati di anno in anno.