Comunicato Stampa Diocesi di Brindisi-Ostuni

L’attuale spopolamento del centro storico di Ostuni, che è sotto gli occhi di tutti, ha richiesto scelte portatrici novità nella vita pastorale della Vicaria san Biagio. La Parrocchia di Sant’Antonio da Padova ha avuto a suo tempo meritata rinomanza, ma in questi ultimi anni il territorio parrocchiale risulta in gran parte disabitato. Di conseguenza il Vescovo ha ritenuto opportuno sopprimere la suddetta parrocchia. Ciò ha determinato la necessità di rivedere i confini parrocchiali della zona del centro storico, particolarmente quelli delle parrocchie Concattedrale e SS. Annunziata. Inoltre, in un ottica previsionale, l’espansione urbana di Ostuni, suggerisce la futura erezione di una nuova Parrocchia, per meglio garantire la cura pastorale dei fedeli.

Per l’I.D.S.C. è stato nominato il Rev.do Sac. Don Franco Aiuto BLASI, che contemporaneamente assume l’incarico di cappellano del Monastero delle Carmelitane di clausura in Ostuni. Nell’I.D.S.C. Il Rev.do Sac. Don Franco Aiuto Blasi succede al Rev.mo Mons. Pio Realino CONTE che viene nominato Parroco della Parrocchia SS. Resurrezione in Brindisi; a lui va la più sentita gratitudine per il servizio svolto nel summenzionato Ufficio per diversi anni.

Essendo stato trasferito a nuovo incarico il Parroco della Parrocchia S. Luigi Gonzaga in Ostuni, viene nominato nuovo Parroco il Rev.do Sac. Don Giuseppe APRUZZI.

Nella città di Ostuni vengono nominati: il Re.do Sac. Don Massimiliano MORELLI, Parroco della Parrocchia Madonna del Pozzo e suo Collaboratore sarà il Rev.do Sac. Derek MISQUITA; il Rev.do Sac. Don Giuseppe CAPRIGLIA, Parroco della Parrocchia Madonna delle Grazie; il Rev.do Sac. Don Pietro SUMA, Parroco della Parrocchia Concattedrale con sede nella chiesa san Francesco d’Assisi e suoi collaboratori saranno i Rev.mi Sac.: Mons. Angelo CICCARESE, Mons. Cosimo PALMA, Don Emanuele FALCONE, Don Giuseppe LOFINO, P. Alessandro RICCIARDI. La responsabilità e la cura pastorale dei fedeli (associazioni, movimenti e confraternite), presenti nel territorio delle Parrocchie, sono affidate primariamente alla carità pastorale dei Parroci. Perciò la fisionomia del ministero degli altri Sacerdoti presenti nella vita della Parrocchia, è in stretta e fraterna collaborazione con quella dei Parroci. Vanno perciò riconsiderati il ruolo e la funzionalità delle Rettorie.

POTRESTI ESSERTI PERSO: