Riprogrammare e costruire una nuova fase per il centro sinistra nella città bianca dopo l’esperienza della Giunta “Tecnica”, questa la proposta del Movimento Politico 17 Marzo Liberi.

L’estate 2017, che vede positivamente crescere il ruolo turistico di Ostuni nel panorama regionale e nazionale, ci ha regalato anche una crisi amministrativa che se per certi aspetti era quasi annunciata, rappresenta probabilmente un punto d’arrivo per la confusa situazione locale. La Giunta Tecnica, la cui denominazione per noi è stato solo un espediente per nascondere un discorso tutto e solamente politico, è arrivata alla fine senza concludere molto e lasciando la città senza idee amministrative.

Pur considerando l’impegno e la costanza di alcuni assessori, nell’insieme il lavoro amministrativo degli ultimi due anni è apparso molto debole e privo di una visione generale delle cose da fare. Dopo tre anni il sindaco Coppola non riesce a dare alcuna impronta nuova a questa città, come invece aveva detto in campagna elettorale. Per l’operato della nuova Giunta, se ci sarà, valuteremo il merito delle cose da fare, consapevoli però del nostro ruolo di opposizione, collocati in un ambito politico di centro-sinistra avverso a quello del sindaco Coppola.

Per ora, ritenendo finalmente conclusa la fase anomala della Giunta Tecnica, pensiamo che il nostro Movimento deve continuare a parlare alla città e soprattutto impegnarsi sui suoi problemi. Come Movimento Politico riteniamo però che, guardando oltre i fatti del momento, nei prossimi mesi sarà necessario fare uno sforzo, senza pregiudizi di nessuno, per tentare di costituire un percorso amministrativo e politico che possa mettere insieme le forze del centro-sinistra affinché nel tempo che ci separa dalle elezioni si possano trovare persone temi e spirito per ritornare ad offrire alla Città di Ostuni una seria e democratica prospettiva di governo.

 

Ultimo aggiornamento sabato 5 agosto 2017 alle 13:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche...