Morte di un anziano ostunese: rinviato a giudizio medico



SPONSORIZZATO DAL WEB

Morte, anziano, medico,Rinviato a giudizio per omicidio colposo: medico della provincia di Brindisi a processo dopo la morte di un anziano, che sarebbe avvenuta al termine di tre giorni di agonia al Perrino di Brindisi il 13 maggio del 2013.

Ieri al termine dell’udienza il gup del tribunale di Brindisi Tea Verderosa ha accolto la richiesta del pubblico ministero Giuseppe De Nozza. Le indagini della procura di Brindisi sull’episodio erano partite con la denuncia presentata da parte di Pierpaolo Zaccaria figlio della vittima. Il padre, infatti, era ricoverato in una struttura privata a Ceglie Messapica: le sue condizioni sarebbero peggiorate repentinamente, fino al tragico epilogo, avvenuto poco dopo il trasferimento nell’ospedale del capoluogo. I legali del pensionato della Città bianca avevano denunciato la presunta condotta colposa, anche omissiva, che sarebbe stata caratterizzata da imprudenza, negligenza ed imperizia del responsabile medico della struttura, per non aver percepito, come proprio dovere professionale, il livello di rischio dello sfortunato anziano ricoverato.

La successiva perizia medico legale, affidata ad un luminare dell’Università Politecnica delle Marche, chiariva che «lo stato neurologico della persona poi deceduta era quello di un paziente in coma sin dalle ore 11 del 12 maggio 2013 e il comportamento posto in essere dal medico ha rappresentato una sottovalutazione della gravità del quadro clinico. Al contrario si è deciso di soprassedere ad accertamenti immediati. L’alterazione dello stato di coscienza è divenuta sempre più grave tanto che il personale del 118 rilevava un “Glasgow Coma Scale di 3” ovvero lo stato comatoso».

Nella prossima udienza, fissata per il 15 marzo 2018 dinanzi al Tribunale di Brindisi, il figlio della vittima, costituitosi parte civile nel processo penale, unitamente al proprio legale di fiducia Gianmichele Pavone, porranno l’accento sull’inadeguatezza e sulla carenza di personale della struttura di Ceglie Messapica, dinanzi ad un’urgenza verificatasi in giorno festivo.

Fonte Nuovo Quotidiano di Puglia

Condividi:
Copyright © OstuniNotizie.it - RIPRODUZIONE RISERVATA | Ultimo aggiornamento mercoledì 10 gennaio 2018 alle 13:34


Potrebbe interessarti anche: