Verso il trasferimento degli uffici comunali presso lo stabile della ex Pretura



Superati i primi collaudi statici ed impiantistici: l’ ex Pretura di Ostuni è pronta per ospitare i nuovi uffici comunali, tra cui la sede della Polizia Municipale.

Lavori di riqualificazione e ristrutturazione dell’immobile di via Filangeri quasi ultimati nella Città bianca, e dall’assessore ai lavori pubblici Francesco Palmisano giunge anche una prima tempistica su quando i nuovi sportelli per i cittadini saranno attivi nella nuova sede.

«Entro l’anno corrente, o al massimo nei primi giorni del 2018, numerosi uffici del Comune potranno essere allocati nell’ ex Pretura, così come anche il comando dei Vigili». Tra gli obiettivi dell’amministrazione anche quello di liberare completamente palazzo Cenci-Tanzarella, dove attualmente ci sono la polizia municipale e gli uffici dei servizi sociali e Suap, e che rientra tra gli immobili di proprietà del comune in vendita, così come approvato dalla precedente giunta. Intanto Francesco Palmisano elenca quali sono le procedure ancora in corso d’opera in via Filangeri.

«In questi giorni, infatti, si stanno ultimando le lavorazioni esterne (come la sistemazione del piazzale antistante, la piantumazione de verde a corredo ed arredo degli stessi). La struttura ha già superato positivamente i collaudi statici ed impiantistici: avverrà nei prossimi giorni la presa in consegna di questi ultimi da parte delle ditte di manutenzione e gestione degli impianti. Si stanno completando, inoltre, le procedure amministrative correlate all’appalto. Dunque, possiamo confermare il rispetto del cronoprogramma».

I lavori nell’ex Pretura sono iniziati nel febbraio 2017. Ora a distanza di tre anni dai primi annunci, del novembre 2014, sul possibile trasferimento degli uffici comunali nell’immobile che fino al 2013 ha ospitato il Tribunale di Ostuni, il cantiere è quasi ultimato. Ma intanto sono allo studio dell’assessorato ai lavori pubblici altre soluzioni per garantire ulteriori servizi nell’area. «Per migliorare la fruibilità della nuova struttura, stiamo valutando nuove iniziative progettuali volte all’incremento della dotazione di parcheggi nella zona limitrofa, atteso che – spiega Francesco Palmisano- l’entrata in funzione dei nuovi uffici richiederà, inevitabilmente, l’aumento della domanda di parcheggi. Inoltre questa nuova sede è stata candidata per un finanziamento orientata al miglioramento delle prestazioni energetiche, volto al conseguimento di migliori standard di efficienza energetica, che si sposa con il più ampio progetto di riqualificazione da questo punto di vista  che vede interessato l’intero sistema della pubblica illuminazione in corso di studio».

La necessità del trasferimento anche di altri uffici comunali nell’ex Pretura di Ostuni deriva principalmente da due ragioni: da un lato l’opportunità di decongestionare il traffico nei pressi di piazza della Libertà, dall’altra per sopperire alle condizioni di pericolosità di alcune sportelli aperti al pubblico dell’attuale sede del comune, tra infiltrazioni diffuse e umidità ovunque.  Gli interventi di ristrutturazione, invece, che hanno riguardato la prossima nuova sede degli uffici vanno dalla messa in sicurezza dell’edificio ad opere connesse agli impianti tecnologici: elettrico, telefonico, trasmissione dati, termico e condizionamento con ottenimento delle dichiarazioni di conformità.

Copyright © OstuniNotizie.it - RIPRODUZIONE RISERVATA | Ultimo aggiornamento martedì 5 dicembre 2017 alle 22:38


Potrebbe interessarti anche: